MotoGp, Rossi: "A Sepang daremo il massimo"

Share

Non sono pochi ad auspicare il suo ritiro dall'attività agonistica.

Le difficoltà non mancheranno in una pista come quella di Sepang, ma quel che è certo è che Lorenzo non voleva rimanere più a lungo a casa: "Ho voglia di tornare in sella, da quasi un mese non corro con la mia moto e si perde un po' di forma, oltre a non essere più abituato a certi ritmi". Rossi si prepara a un'altra sfida sul circuito in cui vanta il maggior numero di vittorie: ben sette. La vittoria di Vinales è stata importante per l'armonia.

Carlo Pernat ha detto che Il Dottore rischia inconsciamente meno e comincia a risentire della sua età: "Sinceramente non sono mai caduto tanto perché non mi piace cadere, è vero che quando sei giovane sei più spensierato, ma per me non cambia ora, non ci penso al rischio quando sono in gara". In queste situazioni, generalmente, si fa più fatica all'inizio: "se correrà, potrà migliorare turno dopo turno, può essere una preparazione per arrivare al meglio a Valencia". La vera fortuna è che entrambi i piloti non abbiano riportato alcuna ferita, e se lo spagnolo costretto a rientrare ai box e concludere la sua gara per il danno riportato durante lo scontro con il francese, aveva dichiarato che sono cose che in gara possono accadere, Zarco ha tenuto a porgere le sue scuse al neo campione del mondo.

Torino: si decide sulla Tav. Tensioni dentro il consiglio comunale (e fuori)
E poi i rappresentanti di Filca Cisl, Feneal Uil e Fillea Cgil che distribuiranno volantini fuori al Municipio. In Sala Rossa passa la mozione del Movimento 5 Stelle che chiede di fermare i lavori della Tav .

F1, la vittoria di Sebastian Vettel in Messico a quota 2,50
Ma i riflettori sono tutti per il talento inglese, che si aggiudica così il Mondiale piloti con due gare di anticipo. Come detto sopra sono soltanto 2 le frenate considerate molto impegnative per l'impianto frenante.

S&P conferma rating Italia a BBB ma taglia outlook a negativo
L'agenzia definisce anche "ottimiste" le previsioni del governo sul Pil e si dice sicura che "il debito del Paese non continuerà a calare".

Chi, invece, guarda già alla prossima stagione è Andrea Dovizioso. Ma nel frattempo i ragazzi come Vinales continuano a migliorare, e allora anche uno come me deve lavorare sulla propria tecnica di guida: migliorare, sempre".Rossi ammette di aver fatto un po' di errori con la squadra, a Phillip Island: "Fondamentalmente, la messa a punto rispetto alla gomma. Stavamo andando molto forte e non c'era spazio a sinistra, Marc era molto vicino a Miller ed è tornato sulla traiettoria giusta per la curva 1. Che poi ricorda come il primo podio in carriera ottenuto proprio sulla pista di Sepang.

27 gare senza vittorie e il ritornello dei detrattori si ripete. La mobilità non è al massimo e dobbiamo cercare di velocizzare il recupero.

Share