Federer non abdica e Fognini si inchina al re

Share

Dopo aver vinto a Basilea servendo praticamente solo seconde, lo svizzero ha superato negli ottavi del Masters 1000 di Parigi-Bercy Fabio Fognini in un'altra partita non particolarmente brillante in battuta, ma nella quale ha comunque regalato guizzi d'autore, come il rovescio in risposta nell'ultimo game.

Continua il cammino, nella kermesse, di Karen Khachanov, che ieri ha beneficiato del ritiro dell' australiano Matthew Ebden, esordi positivi per Novak Djokovic, numero 2 del seeding e per Marin Cilic, che hanno sconfitto rispettivamente, il portoghese Joao Sousa ed il tedesco Philipp Kohlschreiber, vince anche il bosniaco Damir Dzumhur, che ha piegato, in due parziali, il greco Stefanos Tsitsipas. Per Federer, dunque, si aprono le porte del terzo turno senza fatica alcuna: lo aspetta il vincitore della sfida tra il nostro Fabio Fognini e l'ungherese Marton Fucsovics. Roger al secondo turno affronterà Milos Raonic (21) che ha avuto la meglio sul francese Jo-Wilfried Tsonga (256) in un match combattutissimo durato quasi tre ore e chiuso dopo ben tre tie break sul punteggio di 6-7 (4/7) 7-6 (7/5) 7-6 (7/5).

Pole di Marquez ma le Yamaha ci sono
Da segnalare lo spettacolare incidente tra Marc Marquez e Johann Zarco , fortunatamente senza conseguenze per entrambi. Purtroppo, alla staccata della prima curva, ho toccato la gomma posteriore di Marquez e sono completamente volato via .

Marco Carta: "Sono gay, ho un fidanzato e sono felice" - Spettacoli
Io sono stato molto fortunato - ha spiegato ancora il cantante -, la mia famiglia lo sapeva, non mi hanno fatto nessuna domanda. Non dovrebbe esserci niente da dire, dovrebbe essere normale anche per le persone che stanno a casa e che ci guardano".

Real - Esonero Lopetegui, parla il tecnico: "Le responsabilità sono sempre del tecnico"
Cr7 ha segnato 12 dei suoi 18 gol proprio al Camp Nou, l'ultima volta alla 36esima giornata dello scorso campionato (finì 2-2). Il braccio di ferro con Florentino Perez , le accuse reciproche, poi le tensioni con alcuni ex compagni.

La prima di servizio continua a essere un'assente ingiustificata, ma Roger Federer riesce comunque ad andare avanti.

Share