Operazione Superlega: i piani delle big svelati da Football Leaks

Share

Anche nel 2017 il Psg sarebbe stato pizzicato nuovamente nel violare il fair play finanziario, ma l'indagine sarebbe stata chiusa a giugno senza conseguenze.

Le nuove rivelazioni parlano di un progetto messo in piedi da alcune delle più importanti squadre europee per creare una Superlega europea, anche abbandonando i rispettivi campionati nazionali. Nel caso del Psg, i documenti in possesso di Der Spiegel e le altre testate del consorzio Eic (European investigative collaborations) citano anche il "dubbioso" contratto da 1,075 miliardi di euro promesso in cinque anni dal Qatar Tourism Board (QTA): "215 milioni euro all'anno". Protagonisti della vicenda, che ha consentito ai due club di affrontare il FFP con sanzioni minime, sono l'ex presidente dell'Uefa Platini ma, soprattutto, l'attuale presidente della Fifa e allora segretario generale dell'Uefa, Gianni Infantino. Infatti in una lettera del 22 ottobre scorso la società di consulenza Key Capital Partners spiegava al presidente del Real Madrid, Florentino Perez, la nascita di una società a scopo di lucro che avrebbe avuto come azionisti fondatori 11 club, tra cui le due italiane Juventus e Milan: invece Inter e Roma avrebbero potrebbero aderire successivamente alla Superlega. E non solo: sia il club parigino che il City avrebbero avuto ammende economiche ridotte (da 60 a 20 milioni di euro) e l'Uefa avrebbe acconsentito a sponsorizzazioni retroattive così da permettere finanziamenti illeciti. Real Madrid, Barcellona, Milan, Juventus, Bayern Monaco, Manchester United ed Arsenal si riunirono nel marzo del 2016 per elaborare questa nuova competizione, poi l'aumento degli introiti della Coppa Campioni, oltre all'incremento dei posti ai gironi per i migliori campionati, hanno fatto scemare (per il momento) questa ipotesi. Nulla di tutto questo avvenne, dopo vari contatti tra le proprietà e i vertici dell'Uefa. "Non forniremo alcun commento sui materiali presumibilmente violati o rubati dal personale di City Football Group e Manchester City e dalle persone associate".

Belen Rodriguez e Stefano De Martino: le parole che tutti aspettavamo
Un'occasione ghiotta per i followers dell'argentina che ne hanno approfittato per chiederle degli amori e della sua vita privata. A qualche settimana dall'addio ad Andrea Iannone , Belen Rodriguez , 34 anni, avrebbe il cuore diviso.

Tap, Di Maio: "Opera non strategica, ma è blindata"
Lo fa continuamente, però questa volta c'è una questione differente: è palese che non c'è una carta e che non ci sono penali. E a chi, sempre via Twitter, obietta che in pratica non ci sarebbe alcuna differenza, Calenda replica: "Un cavolo.

Real - Esonero Lopetegui, parla il tecnico: "Le responsabilità sono sempre del tecnico"
Cr7 ha segnato 12 dei suoi 18 gol proprio al Camp Nou, l'ultima volta alla 36esima giornata dello scorso campionato (finì 2-2). Il braccio di ferro con Florentino Perez , le accuse reciproche, poi le tensioni con alcuni ex compagni.

Dopo la pubblicazione dell'inchiesta, il Manchester United ha rifiutato di commentare la notizia. Sforamenti tali che avrebbero dovuto portare alla esclusione dalla Champions League.Pronta la replica dei parigini a Marca: "Contratti approvati dalla UEFA nel 2014, non abbiamo barato", ha dichiarato Victoriano Melero, segretario generale del PSG, riferendosi all'accordo di sponsorizzazione con l'Ufficio del Turismo del Qatar. Il tentativo di danneggiare la reputazione del Club è organizzato e chiaro. "Tutti i contratti, la loro durata e l'importo per ogni stagione".

Share