Antartide, ricercatore russo accoltella il collega: ''Mi rivelava il finale dei gialli''

Share

Per l'aggressore è scattato l'arresto, ma dal 20 ottobre lo scienziato russo è tornato a San Pietroburgo dove è agli arresti domiciliari in attesa della partenza del processo per tentato omicidio. La vittima è il collega Oleg Beloguzov, 52 anni.

Nella solitudine e nel gelo dell'Antartide, una volta esaurite le mansioni giornaliere, resta una sola distrazione che i due colleghi hanno in comune: la lettura di libri gialli in gran quantità. Ma Beloguzov era probabilmente un lettore più vorace di Savitsky e arrivava al finale per primo.

Читайте также: Torino: si decide sulla Tav. Tensioni dentro il consiglio comunale (e fuori)

Ha pugnalato il collega al petto perchè gli spoilerava il finale dei libri. L'attacco, da quanto si è appreso, avrebbe avuto luogo nella mensa degli ufficiali.

Mai prima d'ora si era verificato un episodio così grave nelle missioni dell'Antartide, nonostante le condizioni di vita di chi ci lavora mettano a dura prova la tenuta psicologica. È lo scienziato russo Sergey Savitsky, 55 anni.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2019 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Share