Genova: 270kg di eroina sequestrati in un container al porto

Share

L'8 novembre 2018 la polizia di Stato ha sequestrato circa 270 chili di eroina nel porto di Genova dentro un container provenienti dall'Iran.

Una volta sequestrata la droga, la Polizia ha organizzato ed eseguito la prima consegna controllata dell'eroina fuori dall'Italia: sotto il coordinamento del Servizio di cooperazione internazionale di polizia e di Eurojust, sono state coinvolte le forze dell'ordine e le autorità giudiziarie di Svizzera, Francia, Belgio ed Olanda, dove l'operazione si è conclusa con l'arresto di due persone. L'indagine, coordinata dalla Dda, è scaturita dallo scambio di informazioni tra la Direzione centrale per i servizi antidroga e il Servizio centrale operativo.

E ora Trump potrebbe aprire ai democratici
Il democratico Andrew Cuomo vince le elezioni a New York e viene confermato governatore dello Stato. La Casa Bianca ha fatto sapere che il presidente non ha nessun evento pubblico programmato per oggi.

Breaking Bad, in progetto un film tratto dalla serie
Ancora oggi moltissimi che non l'hanno vista all'epoca hanno modo di scoprirla in dvd o sulle piattaforme di streaming. Inutile ricordare ai fan che si tratta della location utilizzata per la serie originale.

Fedez per Leone, 'Prima di ogni cosa' - Ultima Ora
Sappiamo però che Fedez il prossimo anno tornerà in tour, l'appuntamento sarà a partire da marzo 2019 ... i palazzetti italiani. " di cosa " è singolo, già nella ITunes su Music, è il ufficiale, da Craig , per firmato video Shakira, Rihanna, Timberlake, e altri.

"Genova. "E' il più grande sequestro di eroina degli ultimi 30 anni e il primo avvenuto con la tecnica della ritardata consegna e con consegna controllata" avvilendosi di un istituto previsto da legge 2006 che lo consente per identificare e smantellare la rete criminale". Gli arresti sono stati messi a segno nei Paesi Bassi. Lo ha detto Sandro Baldassarre, colonnello della Direzione centrale del servizio antidroga. Una consegna di cui vengono informati i Paesi interessati dal transito del tir per evitare controlli inconsapevoli. "Dal punto di vista tecnico e procedurale solo pochi anni fa un'operazione di questo tipo sarebbe stata impensabile - spiega il direttore dello Sco Alessandro Giuliano - ci saremmo dovuti limitare al maxisequestro senza gli sviluppi investigativi che invece stiamo portando avanti".

Colpo alla mafia - Nella stessa giornata, la Guardia di finanza ha sequestrato un patrimonio del valore di oltre 212 milioni di euro due imprenditori ritenuti vicini alla 'Ndrangheta di Reggio Calabria. Le indagini proseguono al fine di risalire all'intera filiera che gestisce i traffici di droga che vedono il porto di Genova confermarsi, ancora una volta, quale importante crocevia per l'introduzione dei carichi di stupefacente, destinato anche al resto di Europa.

Share