Fico: schiaffo alla Campania dire che servono altri inceneritori

Share

"Vi assicuro - ha rimarcato Fico - non ci sarà neanche un inceneritore in più ma molti impianti di compostaggio che trattano la frazione umida, raccolta differenziata e impianti di trattamento meccanico manuale". A Caserta, rende noto Palazzo Chigi, verrà firmato un 'Protocollo d'intesa per un'azione urgente nella Terra dei fuochi'. "Non c'è nel contratto" dice Di Maio? "In questa regione abbiamo bisogno di impianti di compostaggio, di trattamento meccanico manuale, di raccolta differenziata porta a porta, di riuso, riciclo e di riduzione a monte dei rifiuti". Se Salvini "si preoccupa per la Campania", il capo politico dei Cinquestelle ricorda che "lì c'è la mia famiglia, io sono la persona più preoccupata di tutti". Peccato che il sindaco della città campana si opponga, e il leader del carroccio l'ha invitato ad un'abbuffata:"Se li mangi i rifiuti". Di questo abbiamo bisogno, fuori dalla logica dei termovalorizzatori. "E se dopo tanti anni lo dobbiamo ridire, lo diciamo ancora piu' forte, e siamo pronti a lottare per questo".

Nuovi inceneritori in Campania?

Nadia Toffa e il tumore: mostra i segni della chemioterapia su Instagram
Insomma, nonostante tutto, l'amore di un animale riesce sempre a sollevare gli animi, anche nelle situazioni più difficili. Adesso che nella sua vita è entrata Totò , sono convinta che anche lei abbaierà in suo sostegno.

Pensioni, per quota 100 mancano le regole
In caso contrario non sembra essere di maggior interesse per chi anni di contribuzione invece ne ha davvero pochi. Dalla stretta sugli assegni piu' elevati il governo punta a risparmiare un miliardo in tre anni.

Niente tiara per Meghan Markle, la regina Elisabetta: "Non può avere tutto"
Le notizie trapelati dipingerebbero dunque il carattere dei neo sposi come piuttosto " spigoloso ". Ovviamente, contro la regina anche Meghan deve desistere.

E sugli inceneritori anche il ministro per il Sud Barbara Lezzi ribadisce: "Non c'è nessun margine di trattativa". Per la classe dirigente pentastellata serve una scossa, che si rende necessaria nel Mezzogiorno del Paese, dove il 4 marzo aveva conquistato quasi un voto su due. Rispetto a questa conquista "non bisogna mai e poi mai arretrare" perché avere una sanità che funziona significa "rendere il territorio molto più sicuro e il cittadino molto più tranquillo".Il presidente Fico, rivolgendosi a una platea composta soprattutto da studenti e professionisti della salute, ha sottolineato l'importanza della formazione che ha definito "un elemento fondamentale". In Lombardia ci sono ben tredici termovalorizzatori che non inquinano ma producono energia e ricchezza: "chi dice sempre e solo dei "No" provoca roghi tossici e malattie", ha continuato Salvini.

Share