Paolo Savona e la Manovra del Popolo da riscrivere

Share

"Non si può più andare avanti così, non ha senso".

Читайте также: Kenya, rapita una volontaria italiana di 23 anni

In realtà Savona non ha mai avuto intenzione di dimettersi (ne, come siamo in grado di rivelare, ne ha mai parlato nei suoi diretti e frequenti colloqui con Matteo Salvini; la parola "dimissioni" infatti non è mai stata pronunciata) però chi lo conosce bene dice senza mezzi termini che "si sente messo in disparte, vorrebbe essere maggiormente coinvolto nelle decisioni". Il dietrofront di Savona è pesante, perché proprio l'economista sardo, euroscettico convinto, era ritenuto il vero artefice occulto della legge di Bilancio. E in politica come nello sport squadra (e tattica) che perde si cambia. Invece, ormai, i rapporti tra i due si sono logorati e spesso in Consiglio dei Ministri ingaggiano fin troppo vivaci battaglie dialettiche. E se Tria -come raccontano fonti accreditate- sfruttando il buon rapporto stretto con Salvini pensa di avere un ruolo importante anche in futuro, Savona appare disilluso. "Non credo a ministri dimissionari, è un Governo che in cinque mesi ha fatto tanto" ha detto ancora il leader leghista.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2019 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Share