Juventus-SPAL: Cristiano Ronaldo timbra il cartellino, il VIDEO del gol dell’1-0

Share

Si sapeva che portare via da qua un punto sarebbe stato molto difficile, anche se devo dire che la SPAL merita comunque dei complimenti, avendo giocato al di sopra di quello che mi aspettavo. Nel primo tempo abbiamo infatti fatto più fatica rispetto al secondo, dove con Douglas Costa dietro le punte è andata meglio.

"Tenere il passo, provando a migliorare sempre nelle piccole cose".

GF Vip, Silvia Provvedi si sfoga contro Cecchi Paone: "Mi hai ferita"
Per mesi e mesi non si è fatto altro che parlare di lui, della rottura con Giulia e di tantissimi, innumerevoli presunti flirt. In studio è stato subito scontro, anche perché Cecchi Paone , non prendeva sul serio l'argomento.

Michael Schumacher compirà 50 anni: spunta un'intervista inedita
Il pilota svela poi alcuni dei suoi segreti: "La chiave del successo però è volersi migliorare sempre". Il talento è molto importante nelle corse , come in ogni altro sport, ma è qualcosa che si sviluppa.

Kenya, volontaria italiana di 23 anni rapita da un commando armato Mappa
La ragazza sarebbe stata prelevata da uomini armati durante un assalto ad un centro comerciale a Chakama . La vicenda è seguita anche dai carabinieri del Ros che sono già in contatto con le autorità keniote.

Però, a questa Juventus è bastata una punizione ben calciata al 28esimo per indirizzare il match, un pallone scodellato in area da Pjanic con i tempi giusti e la deviazione del solito Cristiano Ronaldo, che ha bruciato Felipe sul tempo e ha fulminato Gomis con un preciso sinistro di controbalzo. Oggi giocando a due a centrocampo rischiavamo di prendere qualche ripartenza.

Se continuerà a segnare con questo ritmo, potrà scatenare la sua fantasia e trovare ogni volta esultanze diverse. Col suo nono gol in campionato (31.mo nell'anno solare) ha aperto le danze in questa partita inizialmente non facile per la Juve che è tuttavia fra squadre (le altre sono PSG e Barcellona) che hanno sempre segnato. Le caratteristiche degli avversari le guardo, ma noi spesso comandiamo la partita e faccio le scelte a livello psicologico e motivazionale. Non sono arrabbiato per l'ennesimo gol preso da calcio piazzato, dobbiamo ammettere che eravamo di fronte alla Juventus, uno dei club più forti al mondo ed era obbiettivamente difficile fare di più. Dybala è tornato giovedì e ho preferito lasciarlo riposare, Matuidi è tornato ieri. Il caso Ramos? Non aggiungo nulla, non mi riguarda.

Share