Champions, Di Francesco: 'Real per cancellare Udine'

Share

Le difficoltà mostrate in campionato, tuttavia, non si sono viste in Champions League, ad eccezione della netta sconfitta subita nella prima giornata contro il Real Madrid. Perché dopo aver registrato il sorpasso all'ora di pranzo del Parma (che due anni fa era in Serie C), se anche i bergamaschi e i viola avessero vinto le loro partite avrebbero scavalcato la traballante Roma di Eusebio Di Francesco.

"Non si compra al supermercato la voglia di vincere le partite con maggiore cattiveria. Non è una partita qualsiasi ma un evento importante, giochiamo contro i campioni d'Europa".

Può fare un punto sugli infortunati? .

Ma non finisce qui. "Sono dati che dovrebbero essere positivi ma alla fine sono negativi". "Quanto è importante questa gara per il mio futuro?" "Parliamo della squadra, di me stesso non parlo perché ho sempre ricevuto grande fiducia". "Oggi farà l'ultimo test, se sarà a posto verrà convocato". Come sta vedendo il Real adesso?

Il dirigente ha anche parlato del progetto Roma e del Real Madrid. "Lo vedo molto simile, non vedo grandissime differenze". "Kolarov ha parlato in maniera positiva, è giusto mandare questi messaggi". Affrontiamola con grande determinazione e mettiamoci qualcosa in più, poi faremo altre valutazioni. "Dobbiamo trovare maggior continuità, è il nostro difetto più grande".

Premier spagnolo: c'è intesa su Gibilterra, voterò a favore Brexit
La relazione futura, afferma la bozza, "sarà radicata nei valori e negli interessi che l'Unione e il Regno Unito condividono". L'intesa raggiunta fra Londra e Madrid rimuove le obiezioni spagnole, senza dover riaprire le discussioni generali.

Thirty Seconds To Mars: il 3 luglio al Rock in Roma 2019
Taluni elementi del sound della band hanno inoltre portato ad associarla al cosiddetto hard rock e al neoprogressive. Fortissimo l'impatto scenico del loro carismatico leader: l'attore, musicista e fondatore del gruppo Jared Leto .

Tv: arriva ‘L’amica geniale’, grande scommessa di Rai1
E anche alla collaborazione con la Wildside "che ha funzionato molto bene e della quale sono contento". La serie mescola in sé politica e sentimento, temi che Costanzo ha apprezzato particolarmente.

Domani c'è la possibilità di tornare a 3 al centrocampo? . "Di formazione non voglio assolutamente parlare per non dare vantaggio agli e a voi". Non ho deciso ancora niente, nemmeno il sistema di gioco. "Domani potrebbero esserci anche sorprese ma non lo so e non vi dirò niente in questo senso".

Rispetto all'andata è cambiata la Roma? L'ex tecnico della Fiorentina è attualmente libero dopo essere stato esonerato un paio di mesi fa dai cinesi del Tianjin Quanjian e, nelle settimane scorse, si è detto lusingato dal presunto interesse della società. Io sono avvelenato, un perché non ce l'ho. "L'ho visto sereno, non saprei rispondere ma oggi glielo chiedo e ti faccio sapere".

"Non è domani deve essere sempre". Il Champions League abbiamo fatto un percorso importante, ma i nostri tifosi hanno ragione a essere arrabbiati. Siamo a quattro punti, il campionato è lungo ma dobbiamo vincere qualche partita per avvicinarci.

Si aspettava un crollo del genere dopo la gara d'andata, forse la migliore del ciclo Lopetegui? Dobbiamo affrontare le prossime partite da uomini. "Non mi sono dato una spiegazione per il loro crollo, ho già tanti cavoli in casa mia che non posso pensare ai problemi del Real Madrid".

Share