Inter, si complica: il Tottenham vince 1-0

Share

Il muro nerazzurro si sgretola quando ormai gli ottavi iniziavano ad essere completamente a fuoco. Poi gli ingressi di Son e Eriksen e il gol nel finale del danese a scalfire la fin lí perfetta resistenza nerazzurra, guidata da Skriniar e De Vrij.

Come era ampiamente prevedibile il Tottenham prova ad azzannare subito gli ospiti con possesso palla e pressing alto.

30' - Ottima azione del Tottenham in ripartenza: Sissoko, tacco di Alli per il piazzato col destro di Lucas. Sta di fatto che il Tottenham gioca un ottimo primo tempo centrando anche una traversa con Winks al 38'.

FIAMMATE INTER - La ripresa si apre con un tiro fuori misura di Vecino che vanifica una bella azione nerazzurra.

Читайте также: Napoli-Stella Rossa, Hamsik: "Liverpool? Andremo a giocarcela, sarà un match infuocato"

71' - Piazzato di Eriksen, Vertonghen di testa sul secondo palo. Si giocherà mercoledì alle 21 (ora italiana) ancora a Wembley, visto che i londinesi non hanno ancora completato la costruzione del loro nuovo stadio, ma l'UEFA è scontenta per lo stato del campo: a riportarlo è il tabloid inglese Daily Mail. "Avendo giocato la partita precedente, messo dall'inizio non avrebbe avuto quella freschezza che ha avuto entrando dalla panchina però Borja Valero è un calciatore forte". Dopo 80 minuti di resistenza, i nerazzurri franano per colpa di Sissoko che con una scorribanda prepotente sulla destra fa collassare la difesa: il servizio è perfetto per Alli che con un veronica sistema il pallone per la stoccata vincente dell'accorrente Eriksen.

VERDETTO RINVIATO - Spalletti butta nella mischia Keita ma la replica viene affidata a D'Ambrosio che verifica i riflessi di Lloris. Gli ultimi sussulti arrivano all'ultimo minuto di recupero: Asamoah viene murato, Vecino mette fuori e gli Spurs tirano un sospiro di sollievo e ottengono il risultato che avevano in mente alla vigilia.

Queste le dovute premesse, ma voglio sottolineare che la scelta di approfondire il primo tempo contro il Chelsea non è solo perché trattasi dell'ultima partita giocata: per molti versi questa Inter, nella versione 4-3-3, somiglia molto al Chelsea di Sarri, soprattutto per la specificità di due calciatori: Jorginho e Brozovic, stesso mestiere, stesso peso all'interno della squadra, stessa importanza, e pertanto diventa un'importante cartina di tornasole del Tottenham che Spalletti & co. potrebbero trovarsi a fronteggiare.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2019 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Share