Caso Di Maio: emergono altri tre casi di lavoratori in nero

Share

"Dovremo trovare un accordo e non si può prescindere dalla discussione parlamentare". "È la cosa che mi dispiace di più - va avanti nell'intervista - Hanno attaccato Luigi con una ferocia spropositata". Sul terreno in questione sarebbero stati trovati anche dei rifiuti ma, come specificato dagli inquirenti, si tratterebbe di materiale edile. Che rievoca "il fango gettato addosso" a suo padre Tiziano, ripercorre "la sua vita distrutta dalla campagna d'odio dei 5Stelle e della Lega", e infine accusa il ministro del Lavoro di essere il "principale responsabile dello sdoganamento dell'odio".

Due giorni fa il vicepremier ha mostrato i documenti che attestano che lui lavorò per l'azienda edilizia paterna dal 27 febbraio 2008 al 27 maggio dello stesso anno, con la qualifica di operaio e la mansione di manovale, ricevendo una retribuzione di 1.348, 81 euro.

Poi conclude: "Quando si commettono degli errori li si nasconde ai propri figli perché si ha paura che possano perdere la stima nei tuoi confronti". In ogni caso è una novità per la politica italiana che i figli in carriera debbano separare la loro immagine da quella dei padri, fino a prova contraria operanti nella legalità ma pur sempre con modalità da trafficoni più che imprenditori geniali.

X Factor 2018 Live Sesta Puntata: le canzoni assegnate ai concorrenti
Oltre a scoprire i brani di giovedì 29 novembre , possiamo darvi qualche anticipazione in più. Volete sapere tutto X Factor 2018, i giudici i concorrenti e i testi degl inediti? .

Le tensioni Russia-Ucraina dopo il varo della legge marziale
L'azione sarebbe coordinata tra Guardia nazionale, la Rosgvardia, e l'unità di frontiera del Servizio federale di sicurezza (l'intelligence interna, nota come Fsb).

Inter, Spalletti: "Reazione importante ma a volte scegliamo male"
Milan Skriniar è il giocatore che ha respinto più conclusioni avversarie in questo campionato (14). Di questa vicenda bisognerà aspettare i segnali che ci manderà la società e il presidente Zhang.

"Assolutamente sì. Ritengo che l'Italia dovrebbe dire sì al global compact ed invito tutti a leggersi davvero il contenuto di questo accordo, perche, tra l'altro, ci consentirebbe di non restare soli nella gestione del fenomeno dell'immigrazione", ha detto inoltre Fico. Hanno educato, stimolato e spronato a detestare chi provava sinceramente a fare qualcosa di utile. "Hanno insegnato a odiare", scrive. "Non dobbiamo ripagarli con la stessa moneta. Troverà il coraggio di farlo?", conclude Renzi.

Anche perché, alla "iena" Filippo Roma, per due volte aveva detto di aver lavorato presso la Armida, nel periodo estivo, periodo, di cui però non ha ancora prodotto la copia del contratto delle buste paga. Anche se fosse stato a livello amichevole, per legge, il lavoratore doveva essere regolarmente inquadrato e con una posizione aperta presso l'INPS. E invoca le scuse del vicepremier: "Ma prima di fare post contriti su Facebook chiedano almeno perdono alla mia famiglia per tutta la violenza verbale di questi anni". Non è tardata ad arrivare la replica di Maria Elena Boschi, che su Twitter ha scritto: "Di Battista insulta con toni che dimostrano che il fascista in casa sua non è solo il padre". Secondo Di Battista, "il problema è che Renzi ha scelto un amico del padre, Verdini, per trasformarlo in padre costituente della Costituzione".

Share