Decreto Sicurezza, M5s ritira gli emendamenti: Pd abbandona la commissione

Share

DROGA - Sempre in ambito sicurezza il vicepremier ha annunciato che sta preparando "personalmente, come senatore e non come ministro", un disegno di legge per inasprire le pene nei confronti degli spacciatori di droga. Niente file agli sportelli, dunque, ci penserà direttamente lo Stato a individuare i soggetti che ne hanno diritto. Quello che si osserva nettamente è che negli otto mesi che sono passati Salvini ha prima superato e poi staccato nei sondaggi i grillini, che hanno avuto sin dal primo momento della nascita del governo gialloverde un'emorragia di voti netta e pesante, che si è avverata da settembre in poi.

E' stata la capogruppo del Movimento 5 Stelle in Commissione, Anna Macina, a comunicare che i 5 emendamenti presentati nei giorni scorsi dai diciotto deputati sono stati ritirati.

Vederli al governo con Salvini è stato un trauma, è stato come svegliarsi e scoprire che Sophia Loren s'è fidanzata con un concorrente di Tempation Island.

Dudelange, il presidente Becca: "Sono interista, col Milan speravo nel pari"
E se il Betis non vincesse in Lussemburgo col Dudelange , sarebbe persino possibile chiudere il gruppo al primo posto. Molto meglio, invece, il suo partner d'attacco Cutrone: "Deve continuare a fare gol e migliorare a livello tecnico".

Roma, il piccolo Alex è arrivato al Bambino Gesù: "Condizioni buone"
La percentuale di guarigione definitiva nei bambini con immunodeficienza primitiva è dell'85 per cento. Ad oggi, però, non è stato trovato un donatore compatibile.

Michele Bravi coinvolto in un incidente mortale a Milano
Quanto accaduto ha certamente e intimamente sconvolto la vita di numerose persone: la mia e quella dei cari della defunta. Michele Bravi non riesce proprio a portare a termine i suoi impegni lavorativi.

"Bocciata riduzione di accise su benzina (promessa Lega) e riduzione auto blu (promessa M5S)". La riforma varata dal Pd ha trasformato le province in enti di secondo livello, spiega il leader della Lega, per i quali non sono cioè più previste elezioni dirette, tagliandone i trasferimenti economici da parte dello Stato. Abbiamo allora chiesto al presidente e relatore Brescia e alla maggioranza se ci fosse la disponibilità a modificare il provvedimento che tutti i soggetti auditi hanno giudicato pessimo.

Niente taglio sulle accise, bocciato da governo La maggioranza Lega-M5S al Governo ha bocciato la proposta del PD di tagliare le accise sulla benzina. Seguono Forza Italia al 7,9, Fratelli d'Italia (2,6%), e +Europa (2,1%). L'unica cosa che non può chiedermi l'Europa è non toccare la legge Fornero, la smonto pezzo per pezzo".SPREAD - Parlando ancora a 'Unomattina', Salvini aggiunge: "Lo spread viene deciso con un clic dall'altra parte del mondo, che decide oggi l'Italia sale, l'Italia scende. Gli otto consiglieri della Lega si sono posizionati sui banchi a fianco del Movimento Cinque Stelle, dal lato dell'opposizione.

Share