Omicidio Regeni, Procura di Roma: "Presto avremo i primi indagati"

Share

"Tutte le volte che abbiamo parlato con il presidente Al Sisi - premette - mi ha sempre assicurato la sua determinazione a raggiungere la verità sul caso Regeni, abbiamo condiviso la necessità che si arrivi presto ad una chiaro accertamento dei fatti". Ne sono convinti gli inquirenti della Procura di Roma che è pronta a dare una svolta decisiva all'indagine sul ricercatore italiano procedendo con le prime iscrizioni nel registro degli indagati. "Credo che il governo, con tutti i suoi esponenti e il Parlamento, con tutti i suoi esponenti di maggioranza e opposizione, stiano facendo il massimo". Le iscrizioni a cui i pm capitolini vogliono procedere a breve riguardano sette uomini dei servizi segreti egiziani identificati nei mesi scorsi dal Ros e dallo Sco.

Il lavoro degli investigatori italiani era finito in una informativa poi consegnata alle autorità egiziane nell'incontro svolto nel dicembre dello scorso anno.

Istat, si ferma l'economia italiana: Pil in ribasso dell'0,1%
La variazione acquisita per il 2018 è pari a +0,9% (+1% nei dati provvisori). Il primo segno meno dopo 14 trimestri consecutivi di crescita.

La Prova del Cuoco, cosa è successo ad Anna Moroni?
Secondo le prime indiscrezioni, la Moroni sarebbe stata colpita da un lutto in famiglia: sarebbe morta la sorella. Al momento non si conoscono altri dettagli sul lutto che ha coinvolto la famiglia del volto televisivo.

Dudelange, il presidente Becca: "Sono interista, col Milan speravo nel pari"
E se il Betis non vincesse in Lussemburgo col Dudelange , sarebbe persino possibile chiudere il gruppo al primo posto. Molto meglio, invece, il suo partner d'attacco Cutrone: "Deve continuare a fare gol e migliorare a livello tecnico".

Lo stop alle relazione diplomatiche annunciato da Fico non stupisce, quindi, anche se si inserisce in una difficile ragnatela di rapporti che unisce i governi dell'Egitto e dell'Italia, impegnati su diversi fronti ed emergenze a partire dalla questione Libia. Un atto che rappresenta un passaggio formale e necessario in base al nostro tipo di ordinamento, a differenza di quello in vigore in Egitto. Ad esempio è stata ribadita la presenza di "buchi" nelle immagini delle videocamere della metropolitana registrate la sera del 25 gennaio 2016, giorno della scomparsa di Regeni. Successivamente furono ritrovati i documenti di Regeni nella casa della sorella del capo banda.

L'unico progresso degli inquirenti del Cairo ha il sapore della beffa, visto che i soli ad essere processati saranno infatti due uomini accusati di omicidio per la vicenda del 24 marzo 2016: cinque criminali comuni vennero uccisi in una sparatoria con ufficiali della National Security egiziana, alla periferia del Cairo. Inutile dire che si trattava di un tentativo di depistaggio.

Share