Ferragni e Fedez restituiscono la libertà di camminare a una ragazza

Share

La foto dell'incontro tra Fedez, la Ferragni e Ramona, pubblicata sui canali Instagram della coppia - con didascalia in inglese - è stata subito condivisa da decine di migliaia di follower, che hanno dato risalto al bel gesto dei due.

I 36mila euro raccolti da Chiara Ferragni e Fedez con la piattaforma di crowfunding per le loro nozze, saranno destinati a Ramona, 32enne di Torino che ha perso una gamba a seguito di un tumore. Ha raccontato che la giovane è stata costretta ad amputare la gamba sinistra dopo sette mesi di immobilità a letto. La prescelta, dopo una selezione delle lettere ricevute alla casella elettronica aperta per l'occasione, si chiama Ramona, ha 32 anni, e vive a Settimo Torinese.

"È giusto restituire a queste persone la dignità che si sono conquistate con tanta forza di volontà".
Nel 2015, le è stata diagnosticata una forma rara di cancro che l'hanno costretta all'amputazione di una gamba.

Istat, si ferma l'economia italiana: Pil in ribasso dell'0,1%
La variazione acquisita per il 2018 è pari a +0,9% (+1% nei dati provvisori). Il primo segno meno dopo 14 trimestri consecutivi di crescita.

E' la piccola Lila de "L'amica geniale": "Ho lottato contro la leucemia"
La Lila della trasposizione televisiva del best seller di Elena Ferrante , è stata malata dall'età di 5 anni fino ai dieci anni . Per chi si è immerso in tutto quanto e ha apprezzato sia la scrittura che la regia è invece un mezzo trionfo o anche di più.

Dudelange, il presidente Becca: "Sono interista, col Milan speravo nel pari"
E se il Betis non vincesse in Lussemburgo col Dudelange , sarebbe persino possibile chiudere il gruppo al primo posto. Molto meglio, invece, il suo partner d'attacco Cutrone: "Deve continuare a fare gol e migliorare a livello tecnico".

"Oggi abbiamo incontrato per la prima volta Ramona: lei è la persona che abbiamo deciso di aiutare con le donazioni del nostro matrimonio". Abbiamo deciso di aiutare lei per darle una gamba artificiale con un ginocchio elettronico che potrà renderla di nuovo autonoma.

"Lo Stato concede solo protesi obsolete difficili da usare", si legge sempre nel post della Ferragni, "e solo chi se lo può permettere acquista i nuovi modelli".

Per commentare è necessario registrarsi, una volta sola, alla piattaforma Disqus tramite e-mail o profilo social (Facebook, Twitter o Google).

Share