Hamilton a "due ruote", Rossi lo invita al Ranch

Share

Così, penso che mi divertirò a guidare e testare i miei limiti in pista perciò, caro Valentino, conto di essere al Ranch il prima possibile. Il cinque volte campione del mondo di Formula 1 durante il week end appena passato è sceso in pista a Jerez per dei test privati in cui una folta schiera di amatori ha avuto l'opportunità di provare il brivido della pista.

Numero 44 d'ordinanza sulle due R1 messe a disposizione e Lewis protagonista anche di una scivolata in curva 7, la sinistra successiva alla Dry Sac del contatto Schumacher-Villeneuve del 1997. A dargli qualche dritta e a fargli da riferimento anche in pista, infatti, c'era Alex Lowes, attuale pilota ufficiale della Yamaha nel Mondiale Superbike, reduce dal sesto posto in campionato, ottenuto anche grazie ad una vittoria a Brno.

Читайте также: Anticipazioni Uomini e Donne: Gemma Galgani lascia il trono over?

Moto e tuta rigorosamente da "privato" per Lewis - che, su strada, guida la sua MV Agusta personalizzata nei minimi particolari - eccezion fatta per il 44 e lo sponsor energy drink a griffare le carene, sponsor comune al team Pata e Mercedes, che già nel 2016 permise a Jorge Lorenzo di salire sulla W05 a Silverstone.

Hamilton, però, questa volta sembra avere tutte le intenzioni di trovare il modo di fare una visita all'amico, anche perché la giornata passata sulla R1 a Jerez gli ha lasciato la voglia di tornare al più presto in moto. Schumacher ha addirittura gareggiato nella Superbike tedesca 2008, con una Honda. Sembrerebbe invece che la moto abbia subito diversi danni nell'incidente. L'istruttore d'eccezione in quel caso fu Marc Marquez.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2019 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Share