Volley: al Mondiale per club finale tutta italiana

Share

Il Fakel ha reagitocon Volkov e Iakovlev sino al 10-9, prima che i gialloblù con Kovacevic in zona di battuta riallargassero la forbice (16-11). E' la quinta volta che la Trentino Volley alza la coppa del Mondiale per Club: una finale iridata tutta italiana che ha visto la Diatecx affrontare, a Czestochowa in Polonia, la Cucine Lube Civitanova. Nella parte centrale la squadra di Lorenzetti, con Lisinac in grande spolvero (attacco e muro), aumenta il proprio vantaggio (14-10). Il Resovia arriva prima al set ball (23-24), i cucinieri recuperano subito con l'errore di Schulz (25-24) ma non sfruttano 4 set ball: i polacchi ne approfittano (12 errori punto Lube nel set) con il solito Rossard (ace del 28-29) e chiudono 29-31. È il segnale che serve alla Lube per salire nuovamente in cattedra e chiudere i conti (25-23). E' lo spunto decisivo, perché poi i biancorossi non riescono più a replicare e cedono anzi sul 25-20. Trento sente che il traguardo è vicino, Civitanova si gioca il tutto per tutto ma non lo fa con ordine. I gialloblù rispondono con Russell in attacco (15-15) e poi allungano con Kovacevic al servizio (19-15).

Finale che non risparmia colpi di scena con le due squadre che vanno in altalena sfoderando buone giocate a qualche pausa con Trento più cinica di Civitanova nel terzo set.

La Trentino Diatecx rientrerà nel tardo pomeriggio di lunedì a Trento e a partire da mercoledì inizierà a preparare il prossimo appuntamento: giovedì 6 dicembre alle ore 20.30 alla BLM Group Arena scoccherà già il momento della gara di ritorno dei sedicesimi di finale di 2019 CEV Cup contro gli svizzeri del Lausanne UC.

Читайте также: Giornata Mondiale contro l'Aids: l'importanza della prevenzione

La Trentino Diatecx si è assicurata questa opportunità imponendo con autorità la propria legge rispetto agli avversari. Vettori ferma Leal (13-16), Medei tenta il doppio cambio inserendo D'Hulst e Cantagalli per Bruno e Sokolov sul turno al servizio proprio di Leal, Simon si esalta in attacco e stoppa anche a muro Kovacevic e Vettori riportando avanti la Lube (17-16).

E festeggia ancora quest'ultima, formata da un sestetto in grado di far tremare chiunque, con Candellaro, Giannelli, Vettori, Lisinac, Grebenikov, Van Garderer e Kovacic. N.e. Cavuto, Daldello, De Angelis (L), Codarin. All. N.e. Marchisio (L), Diamantini, Sander. All.

NOTE Spettatori 5623. Durata set: 27', 29', 30', 29'; tot.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2019 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Share