Ue sulla Tav: 'I ritardi possono portare anche a taglio dei fondi'

Share

"Sono stati fatti enormi progressi dalla scorsa primavera", ha detto il vicepresidente della Commissione Ue al digitale Andrus Ansip nel presentare le nuove misure, che prevedono una "collaborazione per mettere in comune i dati in settori come l'assistenza sanitaria per migliorare la diagnosi e la cura del cancro", poi il "coordinamento degli investimenti", e infine la promozione di competenze e lo sviluppo di soluzioni di IA etiche e affidabili.

(Teleborsa) In Italia tiene banco il dibattito sulla Tav Torino Lione con lo schieramento dei favorevoli che si oppone al fronte dei contrari.

Serie A, Cagliari-Roma 2-2: i giallorossi buttano altri due punti
La squadra è implosa, concedendo terreno al Cagliari e subendo il primo gol ( Ionita su azione da calcio d'angolo). Primi 20 minuti ancora ad appannaggio della Roma , con Zaniolo in grande spolvero.

"Avengers 4": il primo trailer e i dettagli sul nuovo film Marvel
Sarà il film conclusivo della saga, come suggerisce il titolo? "Ufficialmente finite le riprese di Avengers 4 ". Marvel ha pubblicato il primo trailer ufficiale del quarto film degli Avengers .

Volley: al Mondiale per club finale tutta italiana
La Trentino Diatecx si è assicurata questa opportunità imponendo con autorità la propria legge rispetto agli avversari. I gialloblù rispondono con Russell in attacco (15-15) e poi allungano con Kovacevic al servizio (19-15).

Questo "se i fondi non possono essere ragionevolmente spesi in linea con le scadenze dell'accordo di finanziamento, in applicazione del principio vigente che è quello di usare o perdere i fondi". L'Italia rischia di dover rimborsare tra i 500 milioni e 1,2 miliardi. Lo ha detto oggi a Bruxelles il portavoce per i Trasporti e l'Ambiente della Commissione europea, Enrico Brivio. "Speriamo che ciò non accada perché pensiamo che la Torino-Lione sia un progetto importante", ha aggiunto il portavoce, ribadendo che la galleria Lione-Torino "è un progetto importante, non solo per la Francia e l'Italia, ma per l'Europa nel suo insieme". "Ora il progetto incorre in determinati ritardi (compresi quelli relativi alla sospensione della procedura di appalto pubblico recentemente annunciata dalle autorita' italiane)". Lo ha spiegato nel corso di un'interrogazione al Senato sul completamento dell'analisi costi-benefici: "L'interlocuzione che in queste settimane ho svolto con il Governo francese e che attualmente è in corso con la Commissione europea ha lo scopo di portare avanti" la condivisione dell'analisi costi-benefici della ferrovia Tav Torino-Lione "senza compromettere la disponibilità del finanziamento europeo".

Ha anche sottolineato che "un altro problema è che l'Ue ha un livello di sussidi per la sua produzione che rende la negoziazione sfavorevole" per il Mercosur e che deve ancora essere discusso a livello tecnico. Una situazione che è monitorata dalla Commissione e dall'Inea (Innovation and Networks Executive Agency), costantemente in contatto con le autorità italiane e francesi. "È un progetto importante per l'intera Ue, soprattutto nel contesto del corridoio Ten-T Mediterraneo", che attraversa un'area abitata dal 18% della popolazione dell'Unione Europea, che vale il 17% del Pil del continente.

Share