Ue sulla Tav: 'I ritardi possono portare anche a taglio dei fondi'

Share

"Sono stati fatti enormi progressi dalla scorsa primavera", ha detto il vicepresidente della Commissione Ue al digitale Andrus Ansip nel presentare le nuove misure, che prevedono una "collaborazione per mettere in comune i dati in settori come l'assistenza sanitaria per migliorare la diagnosi e la cura del cancro", poi il "coordinamento degli investimenti", e infine la promozione di competenze e lo sviluppo di soluzioni di IA etiche e affidabili.

(Teleborsa) In Italia tiene banco il dibattito sulla Tav Torino Lione con lo schieramento dei favorevoli che si oppone al fronte dei contrari.

Da Febbraio avremo una versione serale di Uomini e Donne!
Il nome resta però un mistero, esattamente come il nome del locale in Svizzera dove si esibirebbe l'ex tronista . Da modello a influencer o dj gli ex tronisti dell'ultimo periodo pare non abbiano problemi economici.

Spelacchio o Spezzacchio? Polemica infinita sull’albero di Natale di Roma
Un signore si chiede se non sia finto, mentre una signora spera solo che non si tratti di un altro Spelacchio: "Speriamo sia migliore".

Sully, il cane che non abbandona Bush padre
Ora Sully tornerà all'asspociazione America's VetDogs, che ha sede a New York, e lì trascorrerà le feste di fine anno. D'altra parte, tra i due si era creata una perfetta sintonia, proprio come l'ex presidente George H.W.

Questo "se i fondi non possono essere ragionevolmente spesi in linea con le scadenze dell'accordo di finanziamento, in applicazione del principio vigente che è quello di usare o perdere i fondi". L'Italia rischia di dover rimborsare tra i 500 milioni e 1,2 miliardi. Lo ha detto oggi a Bruxelles il portavoce per i Trasporti e l'Ambiente della Commissione europea, Enrico Brivio. "Speriamo che ciò non accada perché pensiamo che la Torino-Lione sia un progetto importante", ha aggiunto il portavoce, ribadendo che la galleria Lione-Torino "è un progetto importante, non solo per la Francia e l'Italia, ma per l'Europa nel suo insieme". "Ora il progetto incorre in determinati ritardi (compresi quelli relativi alla sospensione della procedura di appalto pubblico recentemente annunciata dalle autorita' italiane)". Lo ha spiegato nel corso di un'interrogazione al Senato sul completamento dell'analisi costi-benefici: "L'interlocuzione che in queste settimane ho svolto con il Governo francese e che attualmente è in corso con la Commissione europea ha lo scopo di portare avanti" la condivisione dell'analisi costi-benefici della ferrovia Tav Torino-Lione "senza compromettere la disponibilità del finanziamento europeo".

Ha anche sottolineato che "un altro problema è che l'Ue ha un livello di sussidi per la sua produzione che rende la negoziazione sfavorevole" per il Mercosur e che deve ancora essere discusso a livello tecnico. Una situazione che è monitorata dalla Commissione e dall'Inea (Innovation and Networks Executive Agency), costantemente in contatto con le autorità italiane e francesi. "È un progetto importante per l'intera Ue, soprattutto nel contesto del corridoio Ten-T Mediterraneo", che attraversa un'area abitata dal 18% della popolazione dell'Unione Europea, che vale il 17% del Pil del continente.

Share