Bologna, Filippo Inzaghi: "Il derby con mio fratello? Sarà strano"

Share

Sarà una giornata particolare per la famiglia Inzaghi: nei giorni scorsi papà Giancarlo ne ha parlato alla Gazzetta dello sport raccontando aneddoti di quando i due fratelli si sfidavano nella casa di San Nicolò. Tornano poi al successo anche il Cagliari - che in Sardegna supera di misura il Genoa di Prandelli con una rete di Farias - e il Parma, che passa sul campo della Fiorentina grazie a un acuto di Inglese.

Il derby tra fratelli? "Il Bologna può salvarsi, c'è lotta sia per la Champions che per la retrocessione, e sono convinto che mio fratello raggiungerà l'obiettivo". Ora posso scegliere tra i miei uomini e valuterò al meglio le mie pedine e penserò al miglior undici per la gara di domani per affrontare una squadra che ci concederà pochi spazi. "Sarà strano ma ognuno penserà al bene della propria squadra". Così il tecnico del Bologna, Filippo Inzaghi, in una video intervista pubblicata sul sito del club in vista della partita de 26 dicembre con la Lazio. Falcinelli e Dijks non stanno benissimo, hanno la febbre, vediamo se possiamo recuperarli, Falcinelli è più difficile.

Missili a Damasco, difese antiaeree in azione: tensione tra Israele e Siria
La contraerea siriana ha aperto il fuoco contro quelli che i media locali hanno definito "obiettivi nemici" nei pressi di Damasco. Foto pubblicate sui social hanno mostrano l'esplosione di un missile antiaereo nelle vicinanze della città israeliana di Hadera.

Paratici: "Ronaldo? Non è stata la mia trattativa più lunga"
Conte aveva uno schema di gioco e, giustamente, bisognava cercare di trovare giocatori funzionali ad uno schema di gioco. Niente più segreti, tutto alla luce del sole per spiegare una volta per tutte l'operazione Cristiano Ronaldo .

Milan, Scaroni conferma: "Il nuovo stadio? L'idea è farlo insieme all'Inter"
Il numero uno del Milan ha dichiarato che l'idea sarà quella di lavorare insieme all'Inter per la realizzazione di uno stadio . E cioè che siamo quarti. "La cosa importante è che abbiamo maschi e femmine, perché il calcio è per tutti".

Sembra ormai segnato il destino di Filippo Inzaghi dopo la nona sconfitta in campionato, un k.o. che ha complicato ulteriormente la stagione del Bologna e reso - se possibile - ancora più amaro il 2018 rossoblù. È già accaduto di affrontarci come allenatori e come calciatori, duellare nella massima serie sarà una realizzazione. Fummo convocati insieme da Trapattoni per giocare insieme in Nazionale e fu un bel traguardo.

Share