Scontri di San Siro, ultrà interrogato chiama in causa capo della Nord

Condividere

I tre sono accusati di rissa aggravata e lancio di razzi ma i loro legali Mirko Perlino e Antonio Radaelli affermano che avrebbero avuto nella rissa solo un "ruolo marginale". L'agguato si è sviluppato intorno alle 19.30 in zona via Novara: circa 100 tifosi interisti si erano nascosti per accerchiare i minivan con i tifosi del Napoli. Un gemellaggio che ha chiamato gli ultras varesini a partecipare a quello che il Questore di Milano, Marcello Cardona, ha definito un "assalto organizzato".

Daniele Belardinelli aveva 35 anni. Negli stessi istanti nella corsia opposta un suv ha investito il 35enne ultras del Varese e la persona alla guida non è ancora stata rintracciata. Noi stavamo attacando di nuovo 3/4 interisti quando ci siamo accorti che tra di noi c'era un loro amico morto. La responsabilità penale è personale, vale anche per i locali: se a due chilometri da un bar si accoltellano due persone, chiudi quel bar?

San Siro gli è stato fatale, nonostante il disperato tentativo dei medici dell'ospedale San Carlo, dove è arrivato già in condizioni critiche, di salvargli la vita.

Napoli, Ancelotti: "La prossima volta usciremo dal campo. Koulibaly era molto agitato"
Stasera abbiamo chiesto la sospensione più volte per i cori sentiti, abbiamo giocato in un ambiente particolare. Abbiamo anche avuto l'occasione per vincerla in 10, è vero, ma c'erano un po' gli animi agitati alla fine.

Bologna, Filippo Inzaghi: "Il derby con mio fratello? Sarà strano"
Falcinelli e Dijks non stanno benissimo, hanno la febbre, vediamo se possiamo recuperarli, Falcinelli è più difficile. Fummo convocati insieme da Trapattoni per giocare insieme in Nazionale e fu un bel traguardo.

Droni all'aeroporto di Gatwick, arrestate due persone
L'episodio di mercoledì notte ha riacceso le polemiche sull'uso spregiudicato dei droni nei cieli della capitale britannica. L'ultimo aggiornamento dell'account Twitter ufficiale dell'aeroporto è di un'ora fa, e dice che i voli sono ancora sospesi.

"Richiederò in via d'urgenza di vietare le trasferte dell'Inter fino alla fine del campionato, provvedimento previsto dal decreto 22/08/2014 numero 119".

Da un lato la giustizia sportiva, dall'altra quella ordinaria e in mezzo c'è un ministro degli Interni che dici la sua sulla chiusura degli stadi apostrofandole come "risposte sbagliate".

Il bilancio degli scontri avvenuti ieri sera prima della partita Inter Napoli a San Siro si è quindi ulteriormente aggravato. Oltre ai cori beceri registrati durante la gara, all'indirizzo dei napoletani e di Koulibaly (poi espulso per aver applaudito l'arbitro), nel post partita è circolata la voce di scontri tra "tifosi" delle due squadre, con quattro accoltellati tra i napoletani (uno grave).

Condividere