Bollette luce e gas: chi sale e chi scende nel 2019

Share

In particolare, i beneficiari delle agevolazioni che hanno dichiarato l'inagibilità del fabbricato (casa di abitazione, studio professionale o azienda), per i quali la sospensione sarebbe scaduta tra poche settimane, godranno del differimento di un anno, dal 1° gennaio 2019 al 1° gennaio 2020, della sospensione dei termini di pagamento delle fatture emesse o da emettere alla data dell'evento sismico. Questo sarà valido per il primo trimestre.

Se le tariffe dell'elettricità sono stabili a causa del blocco degli oneri elettrici, che li "congela" per il primo trimestre 2019, la bolletta del gas subirà un aumento del 2,3% (oltre 100 euro in più di spesa annua per la famiglia tipo). Risparmieremo così ben 50 centesimi su ogni bolletta, e pensare che c'era chi si disperava per l'aumento del costo della vita!

A mettere nero su bianco queste previsioni è stata l'Arera, Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente.

Dal primo gennaio 2019, il prezzo di riferimento dell'energia elettrica per il cliente tipo sarà di 21,74 centesimi di euro per kilowattora, tasse incluse.

Il Codacons spiega come gli aumenti che ci saranno nel 2019 porteranno le famiglie a spendere una cifra superiore di quasi mille euro se l'inflazione dovesse rimanere costante.

Читайте также: Heidi Klum annuncia il matrimonio con Tom Kaulitz

Considerando l'anno scorrevole che va dall'1 aprile del 2018 al 31 marzo del 2019, la spesa per la luce, considerando una famiglia-tipo, si attesterà a 560,2 euro con un incremento che è pari al 4,7% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell'anno precedente, ovverosia 1° aprile 2017 - 31 marzo 2018.

Per lo stesso periodo, invece, il gas porterà una spesa di 1150 euro, con un aumento del 10% rispetto al periodo Aprile 2017-Marzo 2018.

Notizie buone e notizie cattive per gli italiani alle prese con le bollette energetiche del nuovo anno. Fino a questo momento sarebbero ritoccati solamente il gas e i pedaggi autostradali ma più in là non sono esclusi delle nuove modifica in questo senso. Per tener conto anche dell'aggiornamento infraperiodo della remunerazione del capitale investito per i servizi infrastrutturali (aggiornamento dei parametri Wacc), già deliberato dall'Autorità a inizio dicembre, leggero adeguamento poi per le tariffe di trasmissione, distribuzione e misura (+0,24%).

Innanzitutto, la materia prima ha subito un aumento dello 0.9% che, insieme alle quotazioni che registrano un +1%, comporta un aumento del 1.9%.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2019 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Share