Calciomercato Roma, Schick e Pastore non si muovono

Share

Per me il mercato di gennaio invece non cambia tanto una squadra.

"Quando vado per strada - le parole del manager spagnolo - ho sempre avuto la sensazione che i tifosi mi siamo vicini ma penso anche che qualcosa bisogna dar loro perche sono tanti anni che non vincono".

Io sono il più esigente di tutti con me stesso. Dico sempre che il ds deve avere 3/4 caratteristiche: una di queste è capire quando sbaglia. Ogni giorno provo a dire: "Dove ha sbagliato Monchi?". Ho la fortuna, qui a Roma ed a Siviglia, di lavorare con autonomia. Quindi, se sbaglio, sbaglio io. "Il presidente mi ha detto: "Questa è la tua squadra, questa è la tua Roma, tu devi fare questo". "I tifosi hanno ragione, e quelli della Roma di più, perché è vero che quando si tifa una squadra così bisogna vincere qualcosa". Non sono venuto qui per vendere Salah o altri ma per fare il mio lavoro e, in quel momento, dovevo sistemare i numeri.

Pensava che potesse essere subito determinante?

Certo, non ho la bacchetta magica, ho sempre lavorato sia con giovani sia con giocatori più pronti. "Ma sono convinto, perché so come lavoro io e come lavorano quelli che ho attorno, che abbiamo ragione".

"Tante volte. Noi facciamo una prima parte dell'anno in cui raccogliamo una visione generale, poi cominciamo a segnalare il giocatore". Poi, una volta che capisci che un giocatore potrebbe avere certe caratteristiche, devi sempre andare a vederlo dal vivo.

"Qui si lavora in una vetrina, esce tutto (le notizie, ndr), è difficile, per me è stato il cambiamento più grande". In Spagna il mercato è importante, ma non diventa una notizia continua. Qui non lo è solamente ad agosto o giugno, ma anche a settembre, ottobre e novembre.

Manovra. Tria: abbiamo garantito la stabilità garantendo le promesse
E poi bisognerà vedersela anche con un contesto internazionale che si preannuncia sfavorevole con l'ombra lunga di una possibile recessione in arrivo.

Sampdoria, Giampaolo: "Il rigore concesso alla Juventus è un regalo assurdo"
Se allenassi una squadra avversaria sarei avvilito per questa Juve? Ma per vincerla bisogna arrivare bene alla competizione. Fino a dicembre abbiamo fatto bene, ma ciò che conta è far bene da gennaio in avanti. È andato più volte vicino a far gol.

Stefano De Martino ha una nuova fidanzata? Ecco la foto
Da dopo la separazione con Belen Rodriguez continua a dichiararsi single Stefano De Martino , ma intorno ha un bel via vai. Chiara infatti, è alta 169 centimetri, mentre l'altezza minima richiesta alle modelle è 172 centimetri.

"Non lo so, mai avrei pensato di fare il direttore sportivo".

Noi stavamo facendo una trattativa e dovevamo cercare dei nomi.

Ramon Monchi, d.s. della Roma, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di Sky Sport. È stato un anno orribile del Siviglia, quando andò in Serie B. In quel momento nessuno avrebbe voluto fare il direttore sportivo. Malcom? Non voglio pensare che una squadra che spende tutti quei milioni prende un giocatore dopo aver saputo che stava per venire alla Roma. "Ho iniziato così e sono arrivato fin qui".

Capitolo Totti: il suo futuro?

In difesa la Roma saluterà Marcano a Karsdorp, due degli acquisti più deludenti della gestione Monchi, e valuta l'arrivo di uno tra Maidana e Nastasic ma guarda con interesse anche al ritorno anticipato di Capradossi dallo Spezia.

Sta imparando tanto, è sveglio.

"E' il diminutivo di Ramon, come per voi in Italia Beppe è il diminutivo di Giuseppe. Anche mia mamma mi chiama così, tutti mi conoscono così".

Share