Le previsioni meteo al Sud per Capodanno

Share

Per la giornata di Lunedì, ci attendiamo precipitazioni, nevose oltre i 900/1200m sempre sui settori settentrionali dell'Alto Adige.

L'alta pressione che da più giorni sta prevalendo sul nostro Paese comincerà a spostarsi verso latitudini più settentrionali, favorendo così di risposta l'arrivo di aria più fredda da Nord addirittura sa latitudini artiche con estranione proprio polare della massa d'aria. In queste situazioni la barriera Alpina si offre come protezione rispetto a nuvole e precipitazioni ma determina però un effetto che alcune volte può provocare ugualmente danni e disagi come purtroppo abbiamo visto ultimamente; parliamo del favonio che nella giornata di mercoledì potrebbe soffiare in maniera piuttosto intensa sull'area settentrionale della regione (Alpi e Prealpi). Nella notte di San Silvestro l'instabilità tenderà ad attenuarsi a partire da Est ma qualche piovasco interesserà ancora la Sicilia tirrenica e la Calabria ionica. Venti da deboli a moderati nord-occidentali, Foehn nelle valli alpine e al Nordovest.

GIOVEDI': L'irruzione di aria gelida siberiana raggiunge le regioni meridionali con freddo in rapida intensificazione e nevicate fino a bassa quota, anche in piano in Campania, Neve a quote collinari tra Calabria e Sicilia in abbassamento serale.

Ancelotti: "Il rendimento della Juve annacqua quanto stiamo facendo, ma guardiamo avanti"
Mi sembra una squadra motivata, con idee chiare e nel gioco e ci hanno creato più problemi di altre squadre al San Paolo . Ancelotti: "Abbiamo dimostrato carattere, a gennaio non parte nessuno, possiamo migliorare, gara con l'Inter? ".

Manovra a colpi di fiducia: oggi il voto alla Camera
Alla manifestazione , ribattezzata "Uniti contro il governo che affossa l'Italia" sono presenti alcune decine di persone.

Tagli alle pensioni, i sindacati scendono in piazza a Treviso
Un documento di bilancio fatto di debito colpisce le nuove generazioni, sposta solo in avanti il peso di questa manovra. Questo governo invece ha deciso di fare cassa sulle spalle dei pensionati italiani e tutto questo è inaccettabile.

Dopo una notte di capodanno decisamente fredda e ventosa, soprattutto sulle regioni meridionali il 1° gennaio del 2019 si preannuncia all'insegna di un miglioramento generale del tempo. Nuvolosità di tipo basso impegnerà a tratti anche le coste tirreniche e liguri, mentre altrove il tempo sarà in prevalenza soleggiato salvo per il transito di qualche velatura o stratificazione.

Condizioni di cielo variabile sulla Calabria e sulla Sicilia con possibili deboli nevicate dai settecento metri. Attenzione anche alla neve la quale, fra il pomeriggio e la sera, potrà cadere attorno ai 500-600 metri sulle zone appenniniche abruzzesi e molisane.

Share