ESCLUSIVA TMW - Fascetti: "Lazio, il bilancio è positivo. Milinkovic si è svegliato"

Share

Igli Tare, direttore sportivo della Lazio, ha rilasciato alcune dichiarazioni toccando numerosi argomenti. Un club tedesco mi ha dato la possibilità di allenarmi con loro e, non essendo una squadra con molta disponibilità a livello finanziario, mi hanno proposto il lavoro di giardiniere. "Ovvero la fisicità, la tecnica e il linguaggio del corpo che è fondamentale in campo, ti fa capire il carattere di un giocatore". Ci sono tanti piccoli dettagli che poi fanno la differenza. Milinkovic-Savic? Sapevo non sarebbe andato alla Fiorentina ma sarebbe venuto alla Lazio. La sera prima mi aveva chiamato e mi aveva detto che avrebbe scelto noi, dicendomi di stare tranquillo, che sarebbe andato a fare le visite solo per rispetto al padre.

"Sarò sempre grato a Milinkovic perché ci sono pochi giocatori capaci di certi gesti". Sono arrivato in Germania dall'Albania a piedi? "All'inizio mi seguiva passo passo nel corso delle trattative, a poco a poco sono diventato totalmente autonomo". Sono molto fiero di quella strada fatta, soprattutto penso di essere un esempio per tanti giovani. Ero da solo. Era una cosa molto pericolosa: dovevi fidarti dei trafficanti durante il passaggio tra Germania e Repubblica Ceca, in mezzo alla neve.

Ho cercato di trovare delle squadre per fare un provino. Un giorno un mio collega non è stato attento con una motosega e mi colpì alla gamba. Sono stato veramente fortunato perché mi aveva tolto quasi tre millimetri di osso, fu un momento molto difficile.

"Lotito? Un pazzo a farmi diventare direttore sportivo".

Anche per ricambiare la stima e l'affetto del presidente Lotito, che lo ha lanciato nella mischia quando ancora non era del tutto pronto.

Germania, uomo travolge folla con l'auto a Bottrop: quattro feriti
Qui avrebbe però iniziato ad urlare una serie di insulti xenofobi, che lascerebbero trasparire le ragioni del folle attacco. E' accaduto poco dopo la mezzanotte a Bottrop , cittadina del lander tedesco del Nord Reno-Westfalia.

Bollette luce e gas: chi sale e chi scende nel 2019
Notizie buone e notizie cattive per gli italiani alle prese con le bollette energetiche del nuovo anno. Questo sarà valido per il primo trimestre.

Aumento pedaggi autostradali, Mit: "Fiduciosi sul blocco"
Contro i rincari i sindaci interessati hanno annunciato una manifestazione il 31 dicembre alle 9 nel casello dell'Aquila ovest.

In particolare ha raccontato: "Ho pensato di andare via". Ma la sua presenza è sempre fondamentale.

Il pensiero di mollare: "Onestamente ci ho pensato, ci sono stati dei momenti in cui ci ho pensato, soprattutto nei momenti di difficoltà, per la mia famiglia". Lì ho pensato se valesse davvero la pena rimanere, ma dentro di me pensavo di non volerla dare vinta a nessuno. Io cerco di viverlo in questo modo, essere tutto me stesso con questa società. Gli anni passato, i figli crescono.

Le critiche, le minacce: "Il periodo della cessione di Hernanes è stato brutto, lo ricordo come una esperienza molto negativa".

"Sarà più in uscita per coloro che non trovano spazio". Siamo in tanti e ci sono tanti giocatori che vorrebbero andare a giocare. "Solo nel caso di qualche cessione, potremmo comprare".

"Non lo so. Negli ultimi anni, ovunque vada per la città, mi riconoscono ma il calcio è un lavoro nel quale conta molto il presente. La scelta è stata fatta con il cuore e sono fiero di questo".

Share