Saldi invernali a Forlì informazioni utili date

Share

A dare il via saranno Sicilia e Basilicata, dove i saldi inizieranno a partire da mercoledì 2 gennaio. L' Isola è la prima regione italiana a inaugurare le vendite di fine stagione, assieme alla Basilicata. Circa un italiano su due (il 47%) approfitterà dell'occasione per fare almeno un acquisto, valutando di investire, mediamente, 122 euro a persona, per circa 280 euro a famiglia, secondo un'indagine condotta da Confesercenti in collaborazione con Swg (su un campione di 600 commercianti e 1.500 consumatori). C'è chi parte con percentuali di sconto più basse e chi invece si dice pronto ad applicare da subito già il 50 per cento.

"Sono stati mesi faticosi", ha spiegato la presidente di Federmoda Confcommercio Toscana Federica Grassini, "prima per il meteo, con il caldo che è durato fino a novembre inoltrato e non ha agevolato per niente la vendita dei capi invernali; poi per la corsa al ribasso che, dal Black Friday in poi, ha limato molto il margine finale delle vendite".

Reddito di cittadinanza, i requisiti da rispettare per ottenerlo
Di questi solo 62 mila verrebbero esclusi dal Reddito, portando la platea a circa 200 mila nuclei. Per il primo anno, il 2019, la spesa sarà comunque minore, partendo la misura ad aprile.

Russia: bimbo trovato vivo sotto macerie
Oggi i soccorritori che dalla notte scorsa stanno scavando tra le macerie hanno ritrovato altri due corpi senza vita. I soccorritori sono riusciti a individuarlo ed estrarlo dalle macerie dopo averlo sentita piangere.

Serie A, si ferma la Sampdoria all'Allianz: la Juventus vince di misura
Valeri va a consultare il Var e verifica... un fuorigioco di rientro di Saponara ... annullando la rete... Superare i 100 punti nell'anno solare: fatto.

Secondo Confesercenti, quest'anno sarà particolarmente elevata l'adesione di negozianti, con circa 280mila attività commerciali. Alto l'interesse anche per i prodotti tessili e moda per la casa (9%) e per i capi come giubbotti e giacconi, ricercati dal 7% dei consumatori. Da un lato ci sono gli acquirenti che dopo le spese natalizie sperano negli sconti per poter acquistare qualcosa di nuovo, soprattutto nel settore dell'abbigliamento, dall'altro ci sono i commercianti che sperano negli sconti in vetrina per attrarre maggiori clienti.

Come tutte le offerte allettanti, infatti, è bene prestare la massima attenzione prima di effettuare acquisti poiché spesso dietro gli sconti si possono nascondere vere e proprie truffe. La fine dei saldi invece non sarà uniforme ma oscillerà dalla metà di febbraio per la Liguria e il Trentino-Alto Adige all'inizio aprile per la Campania.

Share