Kubica ammette: "Non è stato facile rifiutare l’offerta della Ferrari"

Condividere

RIMETTERSI IN GIOCO La Ferrari stava cercando un pilota per sostituire Antonio Giovinazzi e Daniil Kvyat, entrambi titolari nel 2019, il primo con la Sauber il secondo con la Toro Rosso, e Robert aveva tutte le caratteristiche che servivano a Maranello: velocità, esperienza, intelligenza.

Robert Kubica, pilota della Williams nel 2019, ha ammesso che non è stato facile rifiutare l'offerta di essere un pilota al simulatore e di riserva per la Ferrari quest'anno, tuttavia, è soddisfatto dell'opzione di gareggiare per il team di Grove, anche se ha ammesso che, sebbene l'offerta fatta dalla Ferrari fosse una grande opportunità, la sua mentalità di pilota lo ha portato a rifiutarla, per affrontare quella che descrive come una grande sfida.

Chiosa finale sulla possibilità di avere un ruolo come pilota sviluppo del team Ferrari: "Sapevo cosa avrei voluto fare, ma a volte le cose sono un po' più complicate di quanto sembrino dall'esterno".

All'inizio di quest'anno Kubica ha confermato che avrebbe dovuto essere il compagno di Fernando Alonso alla Ferrari nel 2012, prima del grave incidente nel rally del '11 che ha interrotto la sua carriera in Formula 1. Sono felice di aver accettato questa grande sfida.

Inter, preso un top player a zero: i termini dell'accordo
Per le altre news sull'Inter CLICCA QUI . "La base del contratto è definita, nelle prossime settimane dovrebbero arrivare dettagli, visite mediche, firme".

SeaWatch 3 ancora in mare: arriva la missione di supporto
In mattinata la Sea Watch 3 è stata raggiunta da due navi umanitarie (della stessa Sea Watch e di Mediterranea) con parlamentari tedeschi e giornalisti partite da Malta .

Boban contro il Mondiale per Club: "Giocato così non serve a nessuno"
Discorso simile anche per la Confederations Cup , un'altra competizione di cui Boban spera la FIFA possa sbarazzarsi presto. Chiaramente sei in difficoltà se non arrivano dei risultati, però non ho visto una critica feroce.

Così Robert Kubica da Marzo tornerà a disputare un Gran Premio di Formula 1, dopo otto anni di assenza sulla griglia.

"Non è facile diventare un pilota di Formula 1: non è facile convincere le persone che puoi farlo e puoi stabilirti in un paddock di F1". Ora, di Robert Kubica, se ne può parlare in termini esclusivamente sportivi; si può parlare della prossima stagione da pilota titolare Williams, ma anche di alcune piacevoli sliding doors... "Non sono preoccupato o spaventato da questa sfida e penso che tutto possa funzionare". Ho avuto delle opportunità che sembravano molto interessanti, a cui è stata dura dire di no - ha ammesso in una intervista ad Autosport -. "Ho una grande opportunità ed è un lieto fine rispetto al lungo viaggio che ho dovuto compiere". "Quando guido l'auto devo tenere a mente che devo dare informazioni e feedback di qualità, e che sono in grado di offrire un buon passo e di non rischiare nulla", ha detto il pilota polacco.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News.

Condividere