Kubica ammette: "Non è stato facile rifiutare l’offerta della Ferrari"

Share

RIMETTERSI IN GIOCO La Ferrari stava cercando un pilota per sostituire Antonio Giovinazzi e Daniil Kvyat, entrambi titolari nel 2019, il primo con la Sauber il secondo con la Toro Rosso, e Robert aveva tutte le caratteristiche che servivano a Maranello: velocità, esperienza, intelligenza.

Robert Kubica, pilota della Williams nel 2019, ha ammesso che non è stato facile rifiutare l'offerta di essere un pilota al simulatore e di riserva per la Ferrari quest'anno, tuttavia, è soddisfatto dell'opzione di gareggiare per il team di Grove, anche se ha ammesso che, sebbene l'offerta fatta dalla Ferrari fosse una grande opportunità, la sua mentalità di pilota lo ha portato a rifiutarla, per affrontare quella che descrive come una grande sfida.

Chiosa finale sulla possibilità di avere un ruolo come pilota sviluppo del team Ferrari: "Sapevo cosa avrei voluto fare, ma a volte le cose sono un po' più complicate di quanto sembrino dall'esterno".

All'inizio di quest'anno Kubica ha confermato che avrebbe dovuto essere il compagno di Fernando Alonso alla Ferrari nel 2012, prima del grave incidente nel rally del '11 che ha interrotto la sua carriera in Formula 1. Sono felice di aver accettato questa grande sfida.

In arrivo in Thailandia una devastante tempesta, già 80 mila persone evacuate
A colpire la Thailandia è la tempesta Pabuk , considerata la più devastante degli ultimi decenni. Intanto la tempesta è stata declassata a depressione dal Dipartimento meteorologico thailandese.

Lazio, Marusic squalificato per due giornate: salterà il Napoli
Salteranno la prossima giornata Capuano , Ciano (Frosinone), Ceppitelli (Cagliari), Suso (Milan), Mandragora , Pussetto ( Udinese ), Bennacer (Empoli), Izzo ( Torino ), Allan ( Napoli ), Piatek ( Genoa ).

Reddito di cittadinanza, i requisiti da rispettare per ottenerlo
Di questi solo 62 mila verrebbero esclusi dal Reddito, portando la platea a circa 200 mila nuclei. Per il primo anno, il 2019, la spesa sarà comunque minore, partendo la misura ad aprile.

Così Robert Kubica da Marzo tornerà a disputare un Gran Premio di Formula 1, dopo otto anni di assenza sulla griglia.

"Non è facile diventare un pilota di Formula 1: non è facile convincere le persone che puoi farlo e puoi stabilirti in un paddock di F1". Ora, di Robert Kubica, se ne può parlare in termini esclusivamente sportivi; si può parlare della prossima stagione da pilota titolare Williams, ma anche di alcune piacevoli sliding doors... "Non sono preoccupato o spaventato da questa sfida e penso che tutto possa funzionare". Ho avuto delle opportunità che sembravano molto interessanti, a cui è stata dura dire di no - ha ammesso in una intervista ad Autosport -. "Ho una grande opportunità ed è un lieto fine rispetto al lungo viaggio che ho dovuto compiere". "Quando guido l'auto devo tenere a mente che devo dare informazioni e feedback di qualità, e che sono in grado di offrire un buon passo e di non rischiare nulla", ha detto il pilota polacco.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News.

Share