Egitto, bomba in una chiesa cristiana: muore un agente, due feriti

Share

Il 5 gennaio in una chiesa del quartiere di Nasr City, al Cairo, è stata piazzata una bomba e un artificiere è morto nel tentativo di disinnescarla. Lo riferisce il ministero dell'Interno egiziano.

In precedenza Sky News Arabia aveva parlato di un ordigno all'interno della chiesa.

Inter, preso un top player a zero: i termini dell'accordo
Per le altre news sull'Inter CLICCA QUI . "La base del contratto è definita, nelle prossime settimane dovrebbero arrivare dettagli, visite mediche, firme".

Di Maio: "Il reddito di cittadinanza è solo per cittadini italiani"
Tra questi, quelli composti da stranieri regolari in Italia da più di cinque anni sono circa 200 mila, circa un sesto. Insieme al reddito di cittadinanza sarà istituita la pensione di cittadinanza .

Dal 2 gennaio iniziano i saldi invernali anche a Catania
Quelli invernali, si sa, sono i più interessanti (il prezzo di un capospalla scontato del 40 e 50 per cento fa la differenza). Il negoziante è obbligato a sostituire l'articolo difettoso anche se dichiara che i capi in saldo non si possono cambiare.

"Un artificiere è rimasto ucciso per l'esplosione di un ordigno deposto in una borsa presso la Chiesa della Vergine e di Abu Seifein a Madinet Nasr", scrive l'agenzia citando il comunicato. In occasione del Natale, le misure di sicurezza sono state particolarmente rafforzate per sventare attentati contro la comunità copta. Per il momento nessuno ha rivendicato le bombe, ma è da anni che i copti - circa il 10 per cento della popolazione egiziana - sono oggetto di attacchi da parte di terroristi islamisti. La bomba era stata trovata, insieme a un'altra, in una chiesa nella periferia del Cairo. Lo hanno riferito fonti della sicurezza, secondo cui nell'esplosione sono rimasti feriti altri due agenti e un passante. "L'ordigno era stato piazzato in un luogo situato fra una chiesa e una moschea", precisa il testo che indica come vittime "il maggiore di polizia Mostafa Ebeid e un altro ferito".

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Share