M5S propone nuove norme sulla cannabis, il leader leghista le boccia

Share

Cannabis legale in Italia, Salvini insorge: "La proposta M5S sulla cannabis non passerà mai". "C'è qualche parlamentare che si preoccupa di legalizzare le canne", ha poi ribadito il leader leghista in una diretta su Facebook, "non è una priorità del paese non c'è nel contratto di governo". Una posizione condivisa da altri esponenti del suo partito e già emersa nei giorni scorsi. "Esiste il contratto di governo - dice all'AdnKronos Mantero - ma anche la Costituzione, che da' al Parlamento la centralita' del potere legislativo".

"L'esperienza - spiega Montero - degli stati che hanno regolamentato in forma legale il mercato della marijuana dimostra che il numero dei consumatori non è affatto cresciuto, né è aumentato l'impatto sociale e sanitario direttamente o indirettamente connesso al consumo. Il Parlamento ne discuta e vedremo quel che succede" ha precisato Perduca.

Savona - Il senatore savonese del Movimento 5 Stelle, Matteo Mantero, ha depositato un disegno di legge per consentire la coltivazione di tre piante e la detenzione di quindici grammi nella propria casa e cinque fuori, oltre a dare un nuovo inquadramento alla cannabis light. "Le proposte sulla legalizzazione dell'uso della cannabis non sono concordate". Noi portiamo avanti le nostre campagne come forze politiche che stanno insieme in un contratto, ma nelle elezioni saremo l'uno contro l'altro. A sostegno del ddl Mantero si sono schierati l'Associazione Luca Coscioni e i Radicali Italiani. "Non ci sono droghe di serie A e B. Sono tutte pericolose e su un tema così importante non ci si può limitare a un dibattito parlamentare, serve un referendum" propone il dem Stefano Pedica.

Morto il Megadirettore Galattico di Fantozzi, addio a Paolo Paoloni
Raccontavano che Luciano Salce l'avesse visto per caso mentre in un bar discuteva con degli amici e imitava i non presenti. Era diventato uno dei caratteristi più noti del cinema italiano, grazie soltanto a quella celebre interpretazione.

Golden Globe: ecco i vincitori
Golden Globe 2019: la notte di " Bohemian Rhapsody " (e non solo). Glenn Close è la miglior attrice drammatica per " The wife ".

Calciomercato Inter, Modric deluso dal Real: "Non possiamo fare sempre una cagada"
Molti giocatori non stanno giocando su alti livelli, non si può iniziare di m***a ogni partita e rincorrere ogni volta. Questi sono solo alcuni messaggi che si possono leggere sul web.

A stroncare l'ipotesi di liberalizzazione della cannabis è stato il ministro dell'Interno Matteo Salvini. E sulla contrarietà della Lega argomenta: "Non tutti i rappresentanti della Lega sono così contrari, molti colleghi con cui ho parlato la pensano diversamente".

"La Direzione Nazionale Antimafia - spiega il senatore su FB - nella sua relazione annuale del 2015 diceva che dalla cancellazione del reato di produzione e vendita delle droghe leggere, che rappresenta più della metà del mercato degli stupefacenti, il risparmio generato ammonterebbe a quasi 800 milioni di euro, in seguito alle minori spese tra magistratura, carcerari e quelle relative all'ordine pubblico ed alla sicurezza".

La proposta di Mantero era stata rilanciata da Beppe Grillo su Twitter.

Share