Inter-Benevento, Coppa Italia: domani la diretta in chiaro su Rai 2

Share

Per il Benevento invece, questa competizione può rappresentare una nuova occasione per stupire l'Italia calcistica intera.

INTER (4-4-2): Padelli; Vrsaljko, Ranocchia, Skriniar, Dalbert; Candreva, Gagliardini, Brozovic, Perisic; Lautaro Martinez; Icardi.

Non ci sono precedenti in Coppa Italia tra le due formazione che si sono incontrate soltanto due volte in passato, nello scorso campionato di Serie A. Il 24 febbraio dell'anno scorso l'Inter vinse 2-0 il match di San Siro con reti di Skriniar e Ranocchia. Spalletti comincia l'anno nel segno della calma e della tranquillità, almeno sul campo, visto che fuori è andata diversamente. "C'era il rischio di fare una brutta figura, ma abbiamo giocato molto bene" ha aggiunto il tecnico dell'Inter.

Ronaldo, richiesto campione del DNA per il caso Mayorga
La notizia è stata pubblicata sul Wall Street Journal , che cita fonti delle forze dell'ordine. Mayorga accusa Ronaldo di avere abusato di lei in un hotel di Las Vegas nell'estate del 2009.

Andrea Dal Corso e la sua malattia: "Sono guarito"
Non cerco di nuovo fama e popolarità, ma voglio andare a prendermi un caffè senza gli sguardi d'odio della gente. Più volte gli ho detto che volevo lasciare, lui mi diceva: 'Continua perché è un'opportunità'".

Bimba mangia per la prima volta a 3 anni con l'esofago ricostruito
La piccola, quindi, e' passata a una famiglia affidataria di Torino per consentirle di continuare le cure. Il decorso postoperatorio presso la Rianimazione pediatrica diretta dal Dott.

Per i bookmakers, la vittoria dell'Inter è quotata tra l'1.20 e l'1.22, il pareggio tra il 6.50 e il 7.00 e la vittoria del Benevento tra l'11.00 e il 13:00. Si sentono le voci in campo, ma giocatori e tecnici ne sono consapevoli, la tensione non è alta e nessuno si lascia andare. Ci sono modi e modi di perdere, avremmo incassato due gol in meno. Ad avere la meglio è la squadra con il numero più basso. Antei sblocca la situazione dopo poco più di 70 secondi con un fallo su Candreva, Icardi comincia il suo 2019 trasformando il primo tiro in porta, un rigore.

Sono stati esposti all'esterno dello stadio San Siro due striscioni dal contenuto perentorio e inequivocabile, prima di Inter-Benevento valida per gli ottavi di finale di Coppa Italia. La squadra di Spalletti ha trovato il terzo gol durante il minuto di recupero concesso dall'arbitro Giua nel primo tempo: Dalbert, servito da Perisic, l'ha messa proprio sotto all'incrocio dei pali. Già, perché segna anche il Benevento: lo fa Roberto Insigne su punizione, ed è un giusto premio per un'ottima prestazione per il fratellino dell'azzurro del Napoli. Di fronte ai nerazzurri ci sarà il Benevento di Bucchi, a sua volta lanciatissimo nel campionato cadetto e reduce da quattro risultati utili consecutivi.

Share