Migranti, Salvini: cedere a minacce e ricatti è segnale debolezza

Share

Lo afferma il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, ribadendo che "la musica è cambiata, in Italia si arriva solo col permesso". Fra i leghisti si fanno addirittura i numeri di un'operazione che vedrebbe la rottura clamorosa dell'alleanza: "La quota 100 ce la approviamo il giorno dopo, e senza il reddito possiamo anche fare il taglio delle tasse".

Presente anche Di Maio. "Ci vediamo verso le undici, undici e un quarto". Sulla redistribuzione si era aperto un braccio di ferro dapprima tra Malta e Italia, che avevano negato l'accesso ai loro porti. "Io non cambio idea!", scrive intanto su Twitter il vicepremier del Carroccio. Un'intesa che conferma il fallimento dell'Europa su questi temi, visto che la maggioranza dei paesi si chiama fuori.

Sugli arresti dei Ros: 'Scafisti e terroristi: a casa!'

Tra le persone sbarcate ci sono anche sei donne e quattro bambini, tra cui un neonato.

Il Napoli è pronto ad acquistare Kouame dal Genoa
Se l'affare si concretizzerà comunque Romero è destinato a restare a Genova almeno fino alla conclusione del campionato. I due si sono già visti e hanno parlato più volte di questo argomento ma sembra esserci stato un blocco.

Neve e gelo sulla Campania. Allerta meteo della Protezione civile regionale
Nella giornata di domani l'instabilità interesserà in particolare le regioni meridionali. In questa occasione il termometro potrebbe segnare anche diversi gradi sotto le zero.

Festa Lazio, scontri fra Ultrà e Polizia: 8 agenti feriti
Per il presidente della Lazio , Claudio Lotito , gli scontri di martedì notte sono stati compiuti da alcuni cani-sciolti. Questa volta, però, la festa con circa 2500 persone si è trasformata in scontri con la polizia .

Una decina di migranti di Sea Watch 3 e Sea Eye saranno accolti in Italia a spese della Chiesa Valdese. Peraltro i carabinieri hanno già arrestato gli scafisti, due skipper di nazionalità russa, che se ne erano allegramente andati in hotel a farsi una doccia.

"In Italia-aggiunge- si arriva solo se si ha il permesso di arrivare". Quelli che cambiano casacca dopo sei mesi? "A Bruxelles fanno finta di non capire: cedere alle pressioni e alle minacce dell'Europa e delle ong è un segnale di debolezza che gli italiani non meritano".

Ma il colloquio, lungo un'ora e mezza, non ha sciolto i tanti nodi sul tavolo del governo, a cominciare dalla questione Consob, con Di Maio che insiste sul nome di Marcello Minenna, nonostante le resistenze che vengono anche da una parte della Lega. Il leader della Lega lancia sui social network una campagna praticamente contro il suo premier: "Io non mollo". Ad annunciarlo il Governo di Malta che però ha imposto alle ong di abbandonare subito le acque territoriali e tornare nel mare, in questi giorni in tempesta.

Share