Meningite, nuovo caso: grave una ragazza

Condividere

Una ragazza di Campi Bisenzio 25 anni è stata ricoverata domenica sera a Careggi a causa di un'infezione da meningococco.

Secondo quanto si apprende da fonti sanitarie, le sue condizioni sarebbero gravi.

"Il meningococco B - si legge nel comunicato - è diverso dal più aggressivo meningococco C e quindi per il caso in questione, pur trattandosi di una meningite, si ha generalmente una prognosi migliore rispetto alla sepsi".

A L'Aquila invece è in coma da due giorni una 60enne di origini romane colpita da meningite da meningococco.

Catturato e arrestato Cesare Battisti: si nascondeva in Bolivia
Scappato in Francia e poi fuggito verso il Brasile , è stato graziato dalll'ex presidente Lula nel suo ultimo giorno di mandato. L'ex terrorista italiano Cesare Battisti è stato catturato in Bolivia . "E allo stesso modo ringrazio le autorità boliviane".

Bologna-Juventus, le probabili formazioni di Coppa Italia: Kean titolare, out Mandzukic
Se non sbaglio, e se non ho cattiva memoria, chi tirò la banana a Sterling non può più entrare negli stadi. Finora ha saltato le 6 partite della nazionale ed è in linea con le gare disputate lo scorso anno.

M.Lopez: "Wanda, situazione assurda. Icardi? Se raccontassi cosa dico…"
L'ex patron dell'Inter Massimo Moratti interviene così, ai microfoni di Sportmediaset, sulla vicenda del rinnovo di Mauro Icardi . Siamo lontani dal raggiungere un accordo, le cifre di cui si parla in Italia non sono vere.

È affetta da meningite batterica con uno stato infiammatorio molto grave. Le condizioni della donna risultano stazionarie. Sulla situazione della donna, saranno importanti le prossime ore soprattutto nella valutazione dei danni cerebrali.

È giunta in ospedale giovedì con febbre alta, mal di testa forte e in stato confusionale. Dunque, non ci sarebbe un allarme sanitario, anche se è già scattata la procedura della profilassi, alla quale si sono sottoposti i medici e gli operatori che si sono occupati del suo trasferimento nel nosocomio e i parenti più vicini.

Poi, visto l'aggravamento, è stata trasferita in rianimazione.

Condividere