Bankitalia taglia Pil 2019 da 1% a 0,6%. Possibile recessione tecnica

Share

Col segno meno anche gli investimenti diminuiti dell'1,1% nel terzo trimestre e si aspetta un rallentamento dei piani d'investimento delle imprese anche per il complesso del 2019.

"I premi per il rischio sui titoli sovrani sono scesi, per effetto dell'accordo tra il Governo italiano e la Commissione europea sui programmi di bilancio", prosegue Bankitalia: "Il differenziale tra i rendimenti dei titoli di Stato italiani e di quelli tedeschi a metà gennaio era di circa 260 punti base, 65 in meno rispetto ai massimi di novembre", si legge nel bollettino statistico. Si scende ancora rispetto all'1 per cento che rappresenta l'ultima indicazione ufficiale del governo, per altro già rivista dal +1,5% inizialmente stimato, poi corretto nel corso della trattativa con la Ue che ha portato alla revisione dei saldi della Manovra per evitare la procedura d'infrazione. Se si verificasse, una simile possibilità equivarrebbe a una recessione tecnica, definita da due trimestri consecutivi in cui il prodotto interno lordo (pil) arretra.

Il documento periodico parte proprio dall'analizzare le fonti di tensione che stanno frenando il commercio globale: i problemi sono ben noti, dal braccio di ferro Cina-Usa alla Brexit, passando per le tensioni sui mercati finanziari in particolare quelli emergenti. "Le proiezioni centrali della crescita nel 2020 e nel 2021 - prosegue il documento - sono dello 0,9 e dell'1%, rispettivamente", ma "i rischi per la crescita sono al ribasso".

"In Italia, dopo che la crescita si era interrotta nel terzo trimestre, gli indicatori congiunturali disponibili suggeriscono che l'attività potrebbe essere ancora diminuita nel quarto", dice ancora Via Nazionale.

Di Maio e Di Battista in auto a Strasburgo: "Cambiamo la UE"
A raccontarlo è oggi il quotidiano Repubblica ( articolo di retroscena di Annalisa Cuzzocrea ). Questa Ue così com'è non va", avrebbe affermato Di Maio .

Bologna-Juventus 0-2: Bernardeschi e Kean, bianconeri ai quarti senza fatica
Bologna (3-5-2): Skorupski; Calabresi , Danilo, Helander; Mattiello, Donsah, Pulgar; Soriano, Dijks; Sansone, Falcinelli. Questi sono solo alcuni messaggi che si possono leggere sul web.

Catturato e arrestato Cesare Battisti: si nascondeva in Bolivia
Scappato in Francia e poi fuggito verso il Brasile , è stato graziato dalll'ex presidente Lula nel suo ultimo giorno di mandato. L'ex terrorista italiano Cesare Battisti è stato catturato in Bolivia . "E allo stesso modo ringrazio le autorità boliviane".

Per l'anno nuovo, incertezze commerciali e tensioni politiche interne stanno indebolendo gli investimenti delle aziende e la domanda interna soffre.

La Banca d'Italia taglia le previsioni sul Pil, con una crescita nel 2019 quasi dimezzata a +0,6% rispetto al +1% indicato a fine novembre. Durante il confronto, il Governatore dell'Istituto centrale ha evidenziato come "i giovani non sanno cosa sia l'inflazione" che colpiva l'Italia nei decenni prima dell'euro, "la tassa più ingiusta" la definisce Visco, "perché ricade sui poveri e i deboli che non hanno mezzi".

Bankitalia "vede" l'economia italiana tecnicamente in recessione: è quanto si legge sul suo bollettino.

Secondo Bankitalia, dopo la contrazione della crescita pari allo 0,1% nel terzo trimestre 2018, è prevedibile un ulteriore calo anche negli ultimi tre mesi dell'anno oramai alle spalle. Un più accentuato rientro delle tensioni sui rendimenti dei titoli di Stato potrebbe invece favorire, sottolinea, ritmi di crescita più elevati.

Share