GIUDICE SPORTIVO | Stangata per Radu, diffida per Inzaghi

Condividere

Coppa Italia finita per Stefan Radu, fermato per quattro turni dal giudice sportivo della Lega di Serie A, Alessandro Zampone, che dopo le gare dei quarti di finale, ha anche fermato per due giornate Edin Dzeko e per una Massimiliano Allegri. Il giocatore della Lazio è stato sanzionato "per aver rivolto all'arbitro frasi irriguardose e per averlo poi spinto leggermente con un braccio sul petto".

Nulla da fare, invece, per gli altri: un mese di stop a Dematteis, quattro turni a Viale e tre giornate a Serino, il cui comportamento si è riconosciuto meritevole di almeno due turni di stop, oltre a quello d'ufficio per l'espulsione dal campo.

Isola, Taylor Mega confessa: "Sono stata dipendente dalle droghe"
Rispetto alle cose personali che tu hai scritto in maniera molto volgare contro Barbara, io non posso soprassedere. Il giovane ha ammesso le sue colpe e si è detto pronto ad avere un confronto con la presentatrice Mediaset.

Paura sul volo Ryanair con l'ala squarciata: "Ci hanno affiancato i caccia"
Carlo ricorda che l'equipaggio ha solo avvertito che "l'atterraggio sarebbe stato brusco". " Ryanair si scusa sinceramente con tutti i passeggeri interessati da questo breve ritardo", conclude la compagnia.

Sea Watch, lo sbarco avverrà tra poche ore
Lo ha detto il premier italiano Giuseppe Conte a margine del suo incontro con il sindaco di Milano Giuseppe Sala . Ci sarebbe anche il Lussemburgo nel patto, oltre a Germania , Francia , Portogallo , Romania e Malta .

MILAN - Ammenda di 20mila euro "per avere i suoi sostenitori, prima dell'inizio della gara e durante la stessa, precisamente al 9° ed al 48° minuto del secondo tempo, intonato un coro insultante di matrice territoriale". Buone notizie per la squadra di Pioli: squalificati anche Djimsiti e Freuler dell'Atalanta, avversario delle semifinali, che insieme a Gagliardini dell'Inter saranno assenti nella prossima partita. Ammonito con diffida inoltre Inzaghi, che "dopo essere stato in precedenza richiamato, protestava contro una decisione arbitrale entrando nel terreno di giuoco ed esprimendo il proprio disappunto con gesti plateali".

Condividere