Sanremo, Baglioni puntualizza: 'Non sarà un festival politico'

Share

Tanto che Baglioni ci scherza su e rivolgendosi a Virginia Raffaele, rimasta a corto di parole per il suo intervento, le suggerisce: "Ti faccio io qualche domanda, almeno le mie sono inoffensive".

Tutto pronto per Sanremo 2019 con la dichiarazione sorprendente di Baglioni. Non si può risolvere il problema di milioni di persone in movimento bloccando lo sbarco di 15 persone. "Credo che non ci sia altro da aggiungere da questo punto di vista". Una frecciata a Salvini. "Del resto è una cosa tipica dei "Claudi", facendo riferimento alla nota vicenda che ha coinvolto l'ex ministro Scajola.

Un piccolo momento di tensione quando a Claudio Bisio viene chiesto se parlerà di temi di attualità: "Non parlerò di migranti, né del buco dell'ozono. non parlerò nemmeno della Juve e dei rigori non dati, giuro". Ma di cosa parla? Per motivi più che ragionevoli. Proprio per questo sono stati scelti per cantare all'inaugurazione nella dodicesima edizione di Casa Sanremo.

Secondo ostacolo, il (presunto) conflitto d'interessi che gli hanno contestato Linkiesta prima e Striscia la notizia e Il Fatto Quotidiano poi: Baglioni ha scelto di includere nel concorso molti cantanti e ospiti musicali perché legati alla sua stessa agenzia? .

Gossip Uomini e Donne: Nilufar Addati e Giordano Mazzocchi insieme a Cortina
Angela , come è facile intuire dal cognome, è la sorella della celebre Chiara Nasti , fashion blogger e amica di Chiara Ferragni.

Nuovo caso di meningite, morta una giovane mamma di Torre del Greco
Appena dieci giorni fa era stato ricoverato al San Leonardo un ragazzo di 14 anni per un caso di meningite . La ragazza, infatti, era giunta ieri mattina al pronto soccorso con codice verde.

Lazio in semifinale di Coppa Italia, Inter fuori ai rigori
Oggi, 31 gennaio, alle 21.00, si giocherà il match Inter-Lazio , valevole per i quarti di finali della Coppa Italia 2018-2019. Spalletti e' sconsolato: la sua squadra non sa piu' vincere e diventa difficile immaginare di poter alzare almeno un trofeo.

Dopo dieci anni dalla sua prima apparizione sul palco dell'Ariston, Arisa torna al Festival di Sanremo con il brano "Mi sento bene", che sarà incluso nell'album, in uscita l'8 febbraio, dal titolo "Una nuova Rosalba in città".

E di "salite", quest'anno, già prima dell'inizio ne ha dovuto affrontare parecchie. "Baglioni non ha bisogno di giochi di potere che non gli competono". Per chi sarà? In attesa di scoprirlo, buon festival dell'armonia a tutti. "In fin dei conti ero lo spermatozoo più forte di tutti e quella è la battaglia più grande che uno fa nella vita". Tanto è bastato per gridare al "Festival sovranista". "Non è un festival autarchico ma è sicuramente un festival con una forte identità".

Teresa De Santis vuole anche sgomberare le nuvole autarchiche e sovraniste che danno ombra al Festival: "Anche i nostri artisti sono soggetti internazionali. L'internazionalità preferisco sia nel nome di artisti come Andrea Bocelli e Riccardo Cocciante (appena annunciato per la seconda serata, ndr) che, se pur italiani, hanno un profilo internazionale".

"La clausola di trasparenza - ha puntualizzato Claudio Fasulo - c'è ed è stata rispettata, il contratto di Claudio Baglioni è in linea con quello firmato dai direttori artistici precedenti".

Share