La Francia ha richiamato l'ambasciatore francese in Italia

Share

La Francia ha richiamato il suo ambasciatore in Italia per consultazioni in seguito "agli attacchi senza precedenti del governo italiano".

Lo annuncia la portavoce del ministero degli Esteri di Parigi, puntando il dito contro "le accuse ripetute", gli "attacchi privi di fondamento" e le "dichiarazioni oltraggiose".

"La Francia e l'Italia sono unite da una storia comune - esordisce la dichiarazione della portavoce del Quai d'Orsay - condividono un destino". "Ci siamo conosciuti con alcuni esponenti - ha aggiunto - rivendico il diritto di poter dialogare con tutte le forze politiche europee vogliamo creare un gruppo in Europa né di destra né di sinistra". La Francia è profondamente legata a questa relazione d'amicizia che alimenta cooperazioni in tutti i settori e una vicinanza tra i nostri popoli. L'amicizia franco-italiana e' piu' che mai indispensabile per raccogliere le nostre sfide di questo XXI secolo.

Sanremo al via, le gaffe della prima serata
Nel corso della serata di ieri, l'imitatrice si è resa protagonista di un episodio che non è affatto piaciuto ai telespettatori. Ha fatto storcere il naso invece la frase pronunciata durante il monologo sul palco dell'Ariston .

Calendario Coppa Italia 2019: date e orari delle semifinali
Sarà la seconda volta consecutiva che biancocelesti e rossoneri si affronteranno al penultimo atto della competizione. La gara d'andata si giocherà allo stadio Olimpico martedì 26 febbraio con fischio d'inizio alle ore 21.

Tragedia Sala: individuato un corpo tra i rottami dell'aereo
Ma le sue parole assumono una connotazione diversa alla luce degli eventi successivi. Papà! Che paura che ho": "questo l'ultimo messaggio del calciatore argentino.

Ancora una volta tensioni al confine tra Italia e Francia riguardo il tema migranti, qualche mese fa venne scoperto per la prima volta che la polizia francesce "scaricava" migranti sul suolo italiano. Quell'Europeismo che la Francia sventola come bandiera, ma che con questa azione dimostra di essere solo a parole. Confido che si possa chiarire subito la situazione. "Stop con i respingimenti, stop con i terroristi italiani in Francia e basta danneggiare i nostro i nostri lavoratori pendolari che sono letteralmente vessati ogni giorno alle frontiere francesi da controlli che durano ore", conclude il ministro dell'Interno. Questo dibattito deve essere portato avanti in termini costruttivi'. "Violano il rispetto che si devono tra loro governo democraticamente e liberamente eletti". Il Viminale ha contattato i francesi, "pretendendo rispetto e ragionevolezza". "Ci rimandino indietro questi delinquenti e noi torniamo a parlare con tutti, la smettano di mandarci di qua i clandestini e noi torneremo a parlare con tutti". Lo afferma il vicepremier Matteo Salvini. "Faccio bene?", ha chiesto ai militanti, che hanno risposto 'si".

La Francia richiama a Parigi l'ambasciatore a Roma Christian Masset per consultazioni. E' da un po' di tempo che tra Francia ed Italia i rapporti non sono dei migliori, forse anche perchè in passato la Francia aveva potuto disquisire ed agire in faccende prettamente italiane senza mai ricevere, a torto o ragione "rimproveri".

Share