The Times, Padre Paolo Dall'Oglio sarebbe vivo, in mano all'Isis

Share

Padre Paolo Dall'Oglio vene rapito dai miliziani islamisti proprio mentre negoziava il rilascio di alcuni manifestanti.

Paolo Dall'Oglio, il sacerdote gesuita rapito in Siria nel 2013, sarebbe ancora vivo e oggetto di una trattativa dello Stato islamico per sfuggire all'annientamento in una delle ultime sacche di territorio sotto il suo controllo.

Ufficiale, Sturaro al Genoa a titolo definitivo: cifre e dettagli
Con le stesse modalità, la Juventus ha prelevato dal Genoa Andrea Zanimacchia, esterno offensivo classe '98, che andrà con l'Under 23.

Compleanno Fabrizio Frizzi, gli auguri e le lacrime di Antonella Clerici e Rita Dalla Chiesa
Fabrizio Frizzi era stimato da tutti i suoi colleghi e fu una perdita che commosse moltissimo anche il pubblico italiano. Flavio Insinna era molto amico di Fabrizio Frizzi dal quale ha raccolto il testimone de " L'Eredità ".

Di Maio contestato a Pomigliano d'Arco
Infuria la polemica prima della visita di oggi del vicepremier Luigi DI Maio nel suo vecchio liceo a Pomigliano . Comunque sia, per fortuna noi studenti a Pomigliano abbiamo la Cittadella scolastica, o meglio dovremmo averla.

L'Isis sta cercando un accordo con le forze curde arabe sostenute dagli Stati Uniti che li circondano, chiedendo un passaggio sicuro in cambio della liberazione di ostaggi che affermano di avere. Dall'Oglio sarebbe ostaggio dello Stato Islamico insieme ad altri cittadini occidentali, tra cui il fotogiornalista inglese John Cantlie e un'infermiera neozelandese della Croce rossa. La straordinaria rivelazione arriva da fonti curde raccolte dal quotidiano britannico Times. I tre, ricorda il 'Times', furono sequestrati separatamente nei giorni dell'ascesa in Siria del gruppo terrorista. "Non abbiamo riscontri", rispondono all'ANSA fonti qualificate.

Share