Sanremo, i cantanti della seconda serata. Ospiti Cocciante e Mengoni

Share

Il cantante presenta così Walker al grande pubblico, parlando con Claudio Bisio.

Quando la misura varca i limiti e ci vorrebbe confinare davanti ad uno schermo televisivo per cinque ore, anche se questa stramaledetta misura è il Festival della Canzone Italiana, m'incazzo ed interagisco con milioni di persone che alle 22 vanno a dormire per svegliarsi alle 6 e prepararsi per la nuova giornata di lavoro. Domani la seconda schiera e, magari, qualche convinzione in più. Achille Lauro convince con Rolls Royce, Arisa sbaglia durante l'esecuzione di Mi sento bene e si innervosisce, ma il ritornello è già entrato in testa. Impossibile non farsi coinvolgere da un pezzo così: diverso dagli altri in gara e soprattutto con un'impronta artistica davvero particolare. Lo ha dichiarato il consigliere regionale del Pd, Michele Mazzarano, alla luce del sequestro operato dai militari del Noe, che ieri hanno posto i sigilli alle cosiddette collinette ecologiche dell'Ilva. La famosa cantante romana si è cimentata in un emozionante duetto con Claudio Baglioni sulle note di "Quello che le donne non dicono", vincitore del Premio della Critica al Festival del 1987. Di gran classe come sempre. Nek live è sempre una certezza: la sua Mi Farò Trovare Pronto andrà benissimo in radio.

Matteo, il bello di casa Bocelli, star a Sanremo
Matteo Bocelli è nato nel 1997 e oggi ha due fratelli: Amos, di due anni più grande, e Virginia, nata solo nel 2012. Il giovane erede mette tutti d'accordo sulla sua bellezza, ma anche sulla sua bravura.

Sanremo, Baglioni puntualizza: 'Non sarà un festival politico'
Proprio per questo sono stati scelti per cantare all'inaugurazione nella dodicesima edizione di Casa Sanremo . Tutto pronto per Sanremo 2019 con la dichiarazione sorprendente di Baglioni .

Pil, Di Maio: chi stava al Governo ci ha mentito -2
Perdiamo posti fissi, l'opposto di quello che si diceva sarebbe successo col dl Dignità. "È una tragedia. Lo ha detto Luigi Di Maio presentanda alla Camera la campagna 'Se lo diciamo, lo facciamo'.

Poco dopo, l'arrivo di Pippo Baudo e il ritorno in gara con l'espressiva Argentovivo di Daniele Silvestri. E per lanciare il Baglioni tris all'Ariston, portano il direttore artistico al centro del palco e gli fanno pronunciare la formula del suo festival, "Prima gli italiani". Il medley, che spazia da Grease al tango, ha come tema la creazione "di una forza partitica che rinnovi la politica grazie all'amore", "una lega dell'amore finanziata coi baci e con i sentimenti", che "come simbolo ha il cuore della mamma" e "lo statuto di una sola riga: gioia, fratellanza, cuore, amore, mamma t'amo e nulla più". Ghemon e le sue Rose Viola convincono l'Ariston: la sua performance è sempre ordinata e dosata nelle emozioni. Saranno loro i 12 Big che sentiremo stasera nella seconda puntata del Festival di Sanremo. Il più importante ospite della soirée è senz'altro Riccardo Cocciante sarà accompagnato da quel Giò Di Tonno protagonista del musical Notre Dame de Paris musicato e prodotto dall'autore di Margherita.

Share