Emiliano Sala, la terribile verità dell’autopsia: "Ecco com’è morto"

Share

Il riconoscimento è arrivato solo grazie alle impronte digitali.

Emiliano Sala è morto per ferite alla testa e al petto quando il suo aereo si è schiantato contro il Canale della Manica il mese scorso, questo l'esito dell'inchiesta accolto oggi. "La causa della morte, che è stata stabilita dopo un autopsia, viene data come ferite alla testa e al torace: un patologo descrive la causa della morte come ferite alla testa e al tronco ".

La gelata Ue: Pil a +0,2% Lo spread torna alle stelle
Si tratta del taglio più ampio di tutta l'Ue, che lascia l'Italia confinata all'ultimo posto in classifica per la crescita. Ancora, le misure programmate o messe in atto a livello nazionale non sembrano essere la risposta giusta ai problemi.

Festival canzone italiana, vince Mahmood: fischi e contestazioni. Solo terzo col televoto
Qualcuno ora insinuerà che Severgnini e c. hanno voluto dare un colpo a Matteo Salvini e al suo populismo da "Prima gli italiani". La regia Rai ha mostrato le percentuali di voti incassati dai finalisti: Mahmood al 14%, Ultimo il 47% e Il Volo il 39%.

Sanremo 2019, Achille Lauro denunciato per plagio: richiesta la sospensione del Festival
Forse, più banalmente, Achille Lauro non ha il coraggio di difendere quello che ha scritto . Tutto nasce dalla famosissima statuetta di donna sul radiatore delle Rolls Royce .

Siglato il contratto col club Gallese, il 21 gennaio Sala era volato in Francia per sistemare alcune cose e la sera stessa, con lo stesso velivolo, un Piper monomotore, con alla cloche Dave Ibbotson, un pilota non professionista, aveva deciso di rientrare a Cardiff.

"Il signor Sala è stato identificato il 7 febbraio per mezzo di analisi delle impronte digitali condotte dall'esperto Christopher Bradbury". La scadenza è stata fissata per il prossimo 6 novembre, anche se un rapporto intermedio e preliminare è atteso entro due settimane. La famiglia ha avviato una raccolta fondi per avviare le ricerche private. La figlia Danielle Ibbotson e la moglie Nora sarebbero riuscite a raccogliere quasi 140.000 sterline per finanziare una nuova operazione di ricerca, che costerà però più del doppio. Le ha fatto eco la mamma: "Sappiamo che se ne è andato, ma lo rivogliamo indietro". A stabilirlo, secondo il Wales online che per primo ha diffuso i dettagli, sarebbero i primi rilievi dell'autopsia effettuata dal coroner del Dorset sul corpo del giocatore argentino appena trasferito al Cardiff City dal Nantes e ritrovato la settimana scorsa dopo giorni di ricerche in mare.

Share