Inter, Zhang su Icardi: "Niente Juventus, rinnova con noi"

Share

Inter, Icardi è un obiettivo della Juventus: ecco tutti gli indizi di calciomercato che portano l'attaccante argentino verso la casacca bianconera. "Ma sono convinto che è un problema che risolveremo al nostro interno". Quest'ultimo evento ha probabilmente riportato l'utilizzo del buonsenso all'attenzione di tutti: non è infatti un caso che proprio da quel momento in poi sia l'Inter che la famiglia Icardi abbiano mandato pubblici segnali di distensione, come la presenza in tribuna dell'ex capitano in occasione del match contro la Sampdoria. Con le loro risorse sono sicuro che avremo maggiori capacità economiche e allo stesso tempo se guardiamo il loro portafoglio, si nosta come i loro investimenti siano orientati esclusivamente verso importanti giganti nei vari settori dell'industria. La dirigenza, i dipendenti e i giocatori stanno cercando di migliorare la società.

M5S e Lega smentiscono un gruppo unico al Parlamento Ue
Ed in questo contesto sarà importante capire dove si orienterà il M5S che al momento resta una "incognita", come è stato sottolineato oggi.

Champions, Simeone il filointerista che vuol far lo sgambetto alla Juve
Dopo tre anni nessuno si ricorda se hai giocato male, alla fine c'è scritto chi ha vinto e in campo c'erano questi giocatori. Nel giro di un paio di mesi, però, ero parte dell'11 iniziale.

Nainggolan affonda la Sampdoria: l'Inter vince 2-1
Il più intraprendente, in avanti, è stato Saponara e un suo diagonale è finito fuori di poco. Spalletti, alle prese con il caso Icardi , si affida a Lautaro Martinez in attacco.

La società ha preso una decisione e queste discussioni non hanno fatto bene. Vogliamo innovare e avere successo e tutto il reparto media ha creato un buon feeling attorno al nostro brand e il marketing. Siamo positivi e non credo ci saranno strascichi. Nei primi 15 giorni di luglio scatterà il periodo per esercitare l'opzione di rescissione versando i 110 milioni della clausola, ed è allora che il club spera di mettere un punto a questa vicenda divenuta spinosa e pericolosa per l'armonia di un gruppo impegnato su due fronti: consolidare il terzo posto che vale la Champions; continuare l'avventura in Europa League. Dobbiamo migliorare la nostra classifica e un Club come l'Inter deve sempre essere competitivo ad alti livelli. Questo discorso vale per quest'anno, per la scorsa stagione e varrà per gli anni a seguire.

Share