Conte detta le priorità: "accelerare sulle infrastrutture" | WSI

Share

Sono queste le parole del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte sul tema delle infrastrutture in un'intervista rilasciata al quotidiano Il Sole 24 Ore: per questo, ha spiegato il Premier, è stata creata "Investitalia", una struttura di missione formata da tecnici e funzionari che hanno il compito di coordinare la realizzazione del piano di investimenti. Con queste strutture creiamo l'autostrada a tre corsie per la crescita: investimenti, innovazione e semplificazione. Sulla Tav c'è ancora un braccio di ferro in corso tra ministero dell'Economia e ministero dei Trasporti. "Finora nessuno ha premuto l'acceleratore, ora il Governo vuole rimettere il turbo all'Italia sul fronte delle infrastrutture", ha spiegato. "Ciliegina sulla torta, il premier sostiene che se l'analisi costi-benefici dovesse avere bisogno di ulteriori integrazioni, il governo le chiederà agli stessi esperti già consultati". Anticiperemo per Dl la riforma del codice appalti. È come se mettessimo a disposizione di un guidatore una Ferrari.

Per quanto riguarda la tenuta dei conti pubblici Conte ha escluso una patriominale: "Posso garantire la massima attenzione da parte del Governo sulla tenuta dei conti pubblici". Se le stime andranno a rispecchiare la reale preferenza espressa, il M5S subisce una nuova battuta d'arresto, e nelle prossime settimane dovrà necessariamente confrontarsi con un calo dei consensi alle urne, cosa che genera non poche preoccupazioni all'interno del Movimento. Mi riferisco ai due miliardi della clausola di salvaguardia.

Coppa Italia: in campo Lazio-Milan. Emergenza per Inzaghi. Difesa improvvisata
Simone Inzaghi ha invece gli uomini contati in difesa, ma si affida a Immobile , 4 volte a segno in carriera contro il Milan . In attacco arrivano nuove conferme sulla coppia composta da Immobile (certo di una maglia da titolare) e Correa .

Bologna, Mihajlovic: "Così ci salviamo. A tratti meglio della Juve"
Il Bologna , nonostante i cambi, infatti non riesce a far male anche perché Perin è super deviando sul palo un tiro di Sansone . Siamo migliorati sotto tanti punti di vista.

Pedofilia, la delusione delle vittime di abusi: dal Papa solo belle parole
Si prevede inoltre di stabilire come pena per gli abusi sessuali su i minori per il chierico , la riduzione allo stato laicale. Successivamente disse: "L'uomo lascerà la propria casa e si unirà alla donna e insieme formeranno una carne sola".

Sarebbe un errore per quello che stiamo facendo, e soprattutto per quanto resta da fare. "Continuano a negare - ha proseguito l'ex presidente del Consiglio - ma la loro credibilità sui mercati internazionali la stiamo misurando, ed è pari a zero".

Share