Manovra e conti, in arrivo giudizio negativo dall'Europa - Economia Roma

Share

Intanto si scalda il fronte Brexit, in vista della data del 29 marzo, quando sarà effettiva l'uscita del paese dall'Unione europea. L'Italia infatti ha ancora squilibri economici eccessivi.

Ma l'Italia resta un osservato molto speciale: il commissario all'euro Valdis Dombrovskis parla di "monitoraggio stretto" da parte di Bruxelles e Pierre Moscovici ricorda che una richiesta al governo di una eventuale manovra di aggiustamento dei conti per il 2019, sarà presa a giugno, dopo che a primavera l'esecutivo Ue avrà valutato lo stato dell'arte dei conti italiani. Finora nessun paese è mai stato oggetto di procedura, ma è da otto anni che l'Italia è segnata da squilibri macroeconomici. Ha ammesso che "c'è una qualche debolezza nella domanda interna, ma è anche vero che la solidità economica rimane" grazie a un basso debito privato, ampio surplus commerciale, export diversificato, banche con meno crediti deteriorati. Grande attesa anche per il rapporto della Commissione europea sull'economia dell'Eurozona e sui singoli paesi.

"La Commissione aggiunge- ha spiegato- che sono stati abbandonati alcuni elementi di importanti riforme fatte in precedenza, riferendosi alla legge Fornero, formula dei giudizi di perplessità per quanto riguarda quota 100 e il reddito di cittadinanza perché non è convinta che possano generare effetti particolarmente positivi in termini di crescita".

Reddito di cittadinanza, oltre il 50% al Sud
I coniugi separato o divorziati dopo il 1° settembre 2018 dovranno presentare apposita certificazione rilasciata dalla polizia locale.

Roma, Sabatini: "Pastore imbarazzante, se continua così è meglio che faccia altro"
Suo, invece, il merito dell'operazione Dzeko: "Avevo la sensazione che la Roma dovesse avere un nuovo eroe dopo Totti". La risposta per sopravvivere a Roma è autoironia e ironia, se non hai queste caratteristiche non ce la fai.

Rugby Sei Nazioni, le formazioni di Italia-Irlanda
C'è una partita da vincere, un cucchiaio di legno da evitare, se possibile anche quest'anno, un onore da riabilitare. In assenza di Parisse , la fascia da capitano passa a Ghiraldini .

Il quadro generale L'occupazione ha raggiunto livelli record e la disoccupazione registra un tasso storicamente basso. Anche le finanze pubbliche sono ritenute "globalmente migliorate, sebbene il debito di alcuni Paesi sia ancora elevato".

"Non credo che le nostre misure stiano bloccando la crescita". Nel Country Report, l'analisi relativa alla situazione economica degli stati membri, si legge che la cosiddetta "manovra del popolo" non include strategie efficienti per stimolare la crescita. Bruxelles invita poi a rilanciare le riforme, che dal 2018 sono "in stallo", e gli investimenti: l'Italia detiene il record di ostacoli agli investimenti. Ci sono stati "progressi limitati", invece, nell'affrontare l'evasione fiscale, nell'accesso ai finanziamenti, nelle politiche a sostegno delle famiglie (assistenza e congedi parentali), nella promozione di ricerca, innovazione e competenze digitali. L'Italia dovrà presentare il Programma Nazionale di Riforme e il Programma di Stabilità (il Documento di Economia e Finanza) entro il mese di aprile. Le raccomandazioni comprenderanno anche orientamenti di bilancio basati sulle previsioni di primavera della Commissione, che ingloberanno i dati di bilancio definitivi per il 2018 convalidati da Eurostat.

Share