Terrorismo: algerino arrestato dalla polizia a Caserta

Share

L'uomo, Mourad Sadaoui, di quarantacinque anni, si nascondeva in un casolare di Acerra, nella provincia partenopea settentrionale: l'algerino era ricercato in campo internazionale poiché colpito da mandato di cattura emesso dal Tribunale di Constantina, in Algeria, per partecipazione a organizzazione terroristica. Sadaoui aveva per questo lasciato l'Algeria nel 2014 per raggiungere la Siria e unirsi alle milizie dell'Isis. L'uomo era ritornato a San Marcellino per poi spostarsi a San Felice a Cancello e infine ad Acerra. Gli investigatori sono partiti dall'analisi dei due cellulari sequestrati all'uomo alla ricerca di chi abbia potuto aiutarlo a rientrare in Italia.

Pokémon Spada e Scudo: l’annuncio con data d’uscita e Trailer
I tre Pokémon di partenza saranno Grookey ( Tipo Erba ), Scorbunny ( Tipo Fuoco ) e Sobble ( Tipo Acqua ). Qui la gente e i Pokémon vivono e lavorano insieme per sviluppare l'industria nella regione.

Terremoto a Londra, scossa vicino all'aeroporto di Gatwick
Peraltro si tratta della scossa più forte , dal momento che solo due dei tre precedenti erano stati di magnitudo superiore a 2. In molti hanno riferito di aver sentito la terra tremare nel Surrey e nel West Sussex per diversi secondi.

Szczesny scherza: "Pinsoglio? Ha vinto gli stessi titoli di Totti"
Szczesny , oltre a svelare la sua Top 11 ideale, ha elogiato il compagno di squadra Pinsoglio , terzo portiere da ormai 2 stagioni.

Quello effettuato ieri ad Acerra è il primo arresto 'di returnee' operato in Italia all'indomani della dissoluzione sul terreno dello Stato Islamico. Il questore Antonio Borrelli ha sottolineato come l'operazione sia importante perché è "il frutto della stretta collaborazione tra la Digos e l'Ufficio Immigrazione della Questura di Caserta, che incrociando i dati, hanno identificato Sadaoui dalla comparazione delle foto ricostruendo il suo percorso in Italia". "Ancora una volta le professionalità delle donne e gli uomini della polizia di Stato - aggiunge - hanno dimostrato che sul fronte della prevenzione e della repressione il livello qualitativo delle nostre forze dell'ordine non è secondo a nessuno". L'uomo è un cittadino algerino di 45 anni, ex-combattente nelle file dello Stato Islamico. Lo dice il ministro dell'Interno Matteo Salvini.

Share