Addio Jan-Michael Vincent: è morta la star di "Un mercoledì da leoni"

Share

La carriera di Jan-Michael Vincent inizia negli anni '60 ma il grande successo arriva negli anni '80 quando interpreta il ruolo di Stringfellow Hawke nella serie tv "Airwolf", prodotta da a Donald P. Bellisario, incentrata su un elicottero militare supersonico segreto e sul suo equipaggio. Vincent è morto il 10 febbraio a 73 anni per arresto cardiaco a Asheville, in North Carolina, ma la notizia si è saputa solo in questi giorni.

Lunga la sua filmografia, che comprende titoli come "Professione assassino", "Stringi i denti e vai!", "L'ultima odissea", "Paese selvaggio", "Buffalo '66".

Addio a Pino Caruso, maschera siciliana di cinema e tv
Nel 2003 è protagonista del 'Tutto per bene' di Luigi Pirandello e nel 2004 de Le Vespedi Aristofane, al Teatro Greco di Siracusa. " Pino Caruso resterà per sempre nella storia culturale e sociale di Palermo ".

Di Francesco-Roma, ultimo allenamento. Addio a un passo. Ranieri unica strada
Sul pullman che ha riportato la squadra a Trigoria , Totti si è seduto vicino a Di Francesco , che sta vivendo le sue ultime ore da allenatore della Roma .

Intelligence, Macron: "L'Europa unisca le forze per essere indipendente"
Quindi l'invito rivolto a tutti i cittadini europei a "tracciare insieme il cammino di un Rinascimento europeo ". Macron propone anche una forza sanitaria europea per "rafforzare i controlli" degli alimenti.

Un viale del tramonto lunghissimo, per un attore entrato nell'immaginario collettivo con Un mercoledì da leoni dove interpretava uno dei tre amici che crescono e cambiano tra gli anni Sessanta e Settanta, che attraversano la guerra in Vietnam, che mantengono intatta la passione per il surf: lo sguaiato Leroy (interpretato da Gary Busey), il riflessivo Jack (William Katt) e lui, Matt, che vive con inquietudine il passaggio dall'età della spensieratezza a quella della maturità. Peccato che la serie durò solo un paio di stagioni, a causa della dipendenza di Vincent dalla cocaina, che pregiudicò la sua carriera d'attore. Ritiratosi dalle scene nel 2002 per problemi di salute, nel 2014 raccontò in un'intervista al National Enquirer del gravissimo incidente d'auto del 1996 in cui si ruppe 3 vertebre ed ebbe un danno permanente alle corde vocali. Nel 2012 Vincent aveva subito l'amputazione di una gamba, sotto al ginocchio, in seguito a un'infezione.

Share