Basket italiano in lutto: addio ad Alberto Bucci

Share

Nel suo palmarés ci sono 3 scudetti (Virtus Bologna 1983-1984, 1993-1994, 1994-1995), 4 Coppa Italia (Virtus Bologna: 1984, 1997; Scaligera Verona: 1991; VL Pesaro: 1992), Supercoppa Italiana (Virtus Bologna 1995), ed è membro della Italia Basket Hall of Fame.

Legatissimo al basket bolognese, dal 2016 era il presidente della Virtus Bologna.

Anche la Società Sportiva Calcio Napoli è colpita per la scomparsa di Alberto Bucci e invia - attraverso i social networks, le più sentite condoglianze ai suoi cari.

In Qatar brindisi coi calici di... Vinales
Il ternano è rimasto infastidito da un'azione strategica di Marquez, che lo ha infastidito durante le qualifiche. Abbiamo rimediato ad una situazione non buona. "In ogni caso sono felicissimo di partire dalla prima fila".

"Perchè tuo figlio lavora in copisteria?". La risposta di Batistuta è perfetta
Un guerriero con un fiuto del gol eccezionale, sempre pronto a caricarsi sulle spalle il peso delle sue squadre. Io so che magari prendono l'auto, si fanno un giro per le vie del centro e le ragazze, o la gente, li guardano.

Calciomercato Roma, possibile addio di Monchi: ad aspettarlo c’è l’Arsenal
E' lui Il capro espiatorio della stagione fin qui orribile della Roma , ma non è certo lui l'unico colpevole. Qualche battuta ironica pure a Florenzi , anche alcuni tifosi hanno cercato di rincuorarlo.

L'ultima volta che ha visto la sua Virtus Bologna è stato a Firenze, nella semifinale della Coppa Italia contro Cremona: sofferente, ma Alberto Bucci aveva sempre affrontato la sua malattia con grande dignità, sempre a contatto col parquet. "Il presidente FIP Giovanni Petrucci, commosso e colpito per la grave perdita, a titolo personale e a nome del Consiglio Federale e di tutta la Federazione, esprime il proprio sentito cordoglio e l'affettuosa vicinanza alla famiglia Bucci".

Alberto Bucci è stato un allenatore plurivittorioso nella storia della pallacanestro in Italia. "Nessuno potrà mai dimenticare quello che ci hai insegnato". Dopo aver conquistato una comoda salvezza, fu ingaggiato dal Fabriano Basket con cui conquistò la promozione in A1 con Fabriano, così come con Livorno e Verona.

Share