Basket italiano in lutto: addio ad Alberto Bucci

Condividere

Nel suo palmarés ci sono 3 scudetti (Virtus Bologna 1983-1984, 1993-1994, 1994-1995), 4 Coppa Italia (Virtus Bologna: 1984, 1997; Scaligera Verona: 1991; VL Pesaro: 1992), Supercoppa Italiana (Virtus Bologna 1995), ed è membro della Italia Basket Hall of Fame.

Legatissimo al basket bolognese, dal 2016 era il presidente della Virtus Bologna.

Anche la Società Sportiva Calcio Napoli è colpita per la scomparsa di Alberto Bucci e invia - attraverso i social networks, le più sentite condoglianze ai suoi cari.

C'è Posta per te: ospiti d'eccezione per la prossima puntata
Ospite a C'è posta per Te , Vacchi si è scatenato insieme a Luciana Littizzetto al grido di "Enjoy", la sua parola d'ordine. Gianluca Vacchi è diventato famoso non tanto quindi per la sua storia di imprenditore, ma per la sua "dolce vita".

Isola dei Famosi, Jo Squillo è fuori dal gioco
Nel video saluto lasciato da Jo agli altri naufraghi, la cantante lascia un messaggio ad ognuno di loro. "Prendetevi tutti gli applausi che vi meritate, andate avanti anche per me", ha detto la Squillo .

Tav, Ramella: studio Ue su alta velocità non è firmato da Ponti
Quest'ultimo, peraltro, "non solo non ha firmato la ricerca, ma non ne conosce in alcun modo i contenuti". E'quanto si legge in una nota della presidenza del Consiglio dopo il vertice di questa notte.

L'ultima volta che ha visto la sua Virtus Bologna è stato a Firenze, nella semifinale della Coppa Italia contro Cremona: sofferente, ma Alberto Bucci aveva sempre affrontato la sua malattia con grande dignità, sempre a contatto col parquet. "Il presidente FIP Giovanni Petrucci, commosso e colpito per la grave perdita, a titolo personale e a nome del Consiglio Federale e di tutta la Federazione, esprime il proprio sentito cordoglio e l'affettuosa vicinanza alla famiglia Bucci".

Alberto Bucci è stato un allenatore plurivittorioso nella storia della pallacanestro in Italia. "Nessuno potrà mai dimenticare quello che ci hai insegnato". Dopo aver conquistato una comoda salvezza, fu ingaggiato dal Fabriano Basket con cui conquistò la promozione in A1 con Fabriano, così come con Livorno e Verona.

Condividere