Brexit, negoziato difficile con Bruxelles. Nessun accordo su backstop

Share

Nell'accordo di recesso si prevede in primis un periodo transitorio dal 30 marzo 2019 al 31 dicembre 2020 (che potrà essere rinnovato di comune accordo una sola volta, prima del 1° luglio 2020 per un periodo di uno o due anni), nel corso del quale il Regno Unito non farà più parte dell'UE, ma non saranno ancora applicabili le disposizioni del futuro accordo sui rapporti tra UE e Regno Unito. Il Department for Environment, Food and Rural Affairs, il Dipartimento per l'Ambiente, l'Alimentare e gli Affari rurali inglese, dal canto suo, a garantito che anche in caso di una Brexit no deal la certificazione del biologico europeo resterà valida nel Regno Unito.

Se veramente la Brexit dovesse naufragare, e il Regno Unito dovesse quindi non uscire dall'Unione Europea, questo sarebbe, secondo la May, un grave fallimento politico che recherebbe "un profondo danno" alla fiducia delle persone nella democrazia. May visiterà oggi i lavoratori a Grimsby, nel Lincolnshire, ad alcuni giorni dal voto alla Camera dei Comuni sull'accordo di ritiro che ha negoziato con l'Ue.

Italiana di 26 anni uccisa a Manchester
Suo fratello l'ha salutata con un post su Instagram: "Repose en paix, petite soeur": riposa in pace, sorellina. Un mese fa aveva festeggiato il compleanno.

Trump sbaglia il suo nome, Tim Cook lo cambia su Twitter
La mossa di Cook è stata gradita nell'universo social, dove si sono sbizzarriti con meme e GIF che ritraevano quel momento. Il video è ormai diventato virale in rete , soprattutto la faccia di Cook alle parole di Trump .

Addio a Pino Caruso, maschera siciliana di cinema e tv
Nel 2003 è protagonista del 'Tutto per bene' di Luigi Pirandello e nel 2004 de Le Vespedi Aristofane, al Teatro Greco di Siracusa. " Pino Caruso resterà per sempre nella storia culturale e sociale di Palermo ".

La premier britannica, Theresa May, intende parlare al telefono con i leader dell'Unione europea questa sera e nel fine settimana, ma non ha in programma di recarsi a Bruxelles per provare a ottenere concessioni dell'ultimo minuto sul suo piano per la Brexit, in vista del voto di ratifica da parte del Parlamento, fissato per martedi'.

La premier ha ribadito che i contatti con Bruxelles proseguiranno anche nel weekend. "Onestamente credo che le generazioni future diranno che l'UE ha sbagliato in questo momento, quando questo finisce in amarezza", ha detto Hunt alla radio della BBC venerdì. "Il Regno Unito non sarà costretto in un'unione doganale contro la sua volontà", ha aggiunto Barnier. La Ue, però, ha fatto sapere che tocca al Regno Unito proporre qualche novità. Ancora più secco l'unionista nordirlandese Nigel Dodds (Dup), che parla di idee "non realistiche né sensate": un "tentativo di apparire positivi per giocare allo scaricabarile, mentre invece si torna indietro".

Share