Ambiente: Greta Thunberg nominata per il Premio Nobel per la Pace

Share

Sui mass media spopolano i profili di Greta Thunberg, la ragazzina svedese che solo sette mesi fa, tutti i venerdì non andava a scuola per protestare, in solitudine, davanti al parlamento svedese con un cartello scritto a mano: "Sciopero dalla scuola per il clima".

Alcuni sintomi di questa sindrome sono correlati ad altri disturbi, come ad esempio il disturbo non verbale dell'apprendimento (Nonverbal learning disorder), la fobia sociale, il disturbo schizoide di personalità.

Fridays For Future, una volta a settimana contro i potenti. Ad animare la mattinata anche workshop, flashmob e baratti. Con lui anche presidente dell'Associazione nazionale dei presidi che ha ribadito: "L'attenzione sui cambiamenti climatici deve essere massima ma non capisco come possano dei 15enni pensare di invertire questa rotta dannosa scendendo in piazza: avrebbe più senso che il dibattito si svolgesse tra i banchi". L'evento, di cui si parla anche come di "sciopero scolastico per il clima", è stato organizzato per chiedere ai governi politiche e interventi rapidi e incisivi per contrastare il cambiamento climatico e il riscaldamento globale. La ragazza si è detta "onorata" per il riconoscimento. "La giornata di venerdì non è un punto di arrivo, ma la partenza di un movimento di giovani attento alle tematiche ambientali del territorio".

Brexit, bocciato il secondo referendum. Si va verso il rinvio VIDEO
Sarebbe una proroga limitata e dovrebbe avere comunque il via libera della Ue, l'unanimità di tutti i 27 paesi. I conservatori potrebbero essere guidati da un euroscettico come Boris Johnson.

Quella torta a forma di ponte Morandi così difficile da mandare giù
La torta ce la siamo trovata davanti, il profilo di quel ponte vuole essere solo un segno di rinascita". A sette mesi dalla tragedia la politica ha dimenticato la sensibilità.

Vieni da me cancellato, Caterina Balivo fatta fuori: ecco cosa è successo
Che fine farà, dunque , Caterina Balivo? Io ho delle gioie involontarie e delle depressioni involontarie su base endogena. Evidentemente Caterina Balivo non si aspettava una risposta simile, infatti, spiazzata, ha esclamato: "Mamma che paura".

Alla manifestazione di Napoli ha annunciato la propria adesione anche la Cgil. Sono sempre più numerosi i cittadini che vogliono aria più pulita, meno plastica nei nostri oceani, più energia da fonti rinnovabili, un futuro sostenibile, in breve più risolutezza politica per il pianeta.

Genova. Ci sono i bambini della Daneo con le maschere da ape e coccinella - gli insetti sono uno degli indicatori più evidenti del cambiamento climatico - gli studenti dell'istituto Duchessa di Galliera che hanno preparato decine di striscioni, poi l'istituto agrario Marsano, i licei D'Oria e Colombo e tantissime altre scuole da tutta Genova.

Share