Via della Seta: Di Maio, non è alleanza, accordo nel governo

Share

"L'attenzione all'acquisizione dei marchi storici è necessaria perché - afferma Prandini - si tratta spesso del primo passo della delocalizzazione che si realizza con lo spostamento all'estero delle fonti di approvvigionamento della materia prima agricola e con la chiusura degli stabilimenti e il trasferimento di marchi storici e posti di lavoro fuori dai confini nazionali".

Il ministro dell'Interno ha illustrato ieri, 14 marzo, una proposta di legge della Lega che ha come obiettivo quello di tutelare i marchi del Made in Italy con oltre 50 anni di storia. Noi vogliamo "fare in modo che situazioni di questo tipo non capitino mai: prevediamo che tutti marchi storici siano registrati al Mise e che chi chiuda uno stabilimento in Italia perda l'utilizzo del marchio e il marchio vada in capo allo Stato".

C'è un dato chiaro: da quando c'è il governo gialloverde, la Lega ha guadagnato un punto al mese nei sondaggi, mentre il M5S ha perso altrettanto. Dal Memorandum per la Belt and Road Initiative oggi si passa a quel programma per gli F-35 che Matteo Salvini sostiene con nettezza, ma che Luigi Di Maio, da tempo, guarda con prudenza.

Spotify accusa Apple: "Limita la scelta degli utenti"
Questo "in teoria, va bene" per Ek, ma "nel caso di Apple , continua a darsi un vantaggio ingiusto ogni volta che puo'".

Mafia: ucciso a New York Frank Calì, capofamiglia dei Gambino
Lo riferiscono i media Usa, citando fonti del Dipartimento di polizia di New York . Il boss è stato trovato a terra con diverse ferite da arma da fuoco.

Juve-Atletico, tifoso campano 40enne muore d'Infarto dopo la vittoria
Perchè i corsi e i ricorsi non bastano, se non c'è la volontà di superare se stessi e di trovare il carattere per farlo. Se è la mia peggiore gara sulla panchina dell'Atletico? Nel calcio partite come questa succedono.

Stamattina il sottosegretario leghista Michele Geraci, grande tessitore dell'intesa, intervistato da Repubblica, ha cercato di lanciare segnali distensivi: "Firmeremo se tutto sarà al cento per cento chiaro", ha precisato, ridimensionando a "fraintendimento", l'allarme degli Stati Uniti. Insomma, attraverso il memorandum con il Dragone si comincia - secondo Di Maio - "a prendere i prodotti italiani e a portarli in Cina".

L'inviato della trasmissione in onda su Italia 1 Le Iene, Alessandro Di Sarno, ha raggiunto il vicepremier Matteo Salvini per sottoporlo ad un test anti droga accompagnato anche da un cane antidroga. Si può migliorare". Da Matera, il leader del Movimento ha inoltre ricordato che "la Via della Seta non deve essere vista assolutamente come una nuova alleanza geo-politica. "È il 'made in Italy' che deve colonizzare il mondo con la sua bellezza e la sua capacità".

Share