Ticinonline - Rivoluzione per il Mondiale per Club

Share

I membri del Consiglio FIFA saranno invitati venerdì ad approvare il progetto per un torneo pilota del nuovo Mondiale per club allargato di 24 squadre nel giugno-luglio 2021 con otto squadre europee, secondo quanto riportato dall'Associated Press. Da Miami, infatti, è arrivato oggi l'ok del Consiglio della Fifa con 25 voti favorevoli e solo 7 contrari. Da oggi avremo un vero Mondiale per Club, che incoronerà un vero campione del mondo. Ciascuna federazione sarà libera di stabilire il proprio criterio di qualificazione al torneo.

Il nuovo torneo, però, non parte sotto i migliori auspici.

IL NUOVO FORMAT - "Sono estremamente felice che il Consigllio abbia preso questa decisione, di iniziare nel 2021 con un nuovo format, dal 17 giugno al 4 luglio circa".

'Project xCloud non sostituirà le console', parola di Microsoft
L'obiettivo è di venire in soccorso degli sviluppatori, e di facilitare loro la vita in termini di accesso agli strumenti. Microsoft ha inoltre annunciato 5 nuovi servizi PlayFab , ora disponibili in preview.

Muore dopo Juventus-Atletico Madrid: infarto per un tifoso 40enne
Un modo per rispondere all'esultanza dell'andata proprio dell'allenatore dell'Atletico . Questa è una cosa veramente importante, ci dà tanta fiducia.

Andrea Damante e Giulia di nuovo insieme, è polemica: "Tutto organizzato"
L'intervista, anticipa la conduttrice, si è tenuta prima dell'annuncio della separazione tra lui e l'influencer . Andando più a fondo, però, emergono particolari interessanti.

ADDIO CONFEDERATIONS CUP - La nuova competizione prenderà il posto della Confederations Cup (che viene abolita) e dovrebbe quindi avere cadenza quadriennale. Secondo alcune indiscrezioni il presidente della Uefa, Aleksander Ceferin, sarebbe l'unico ad aver votato contro l'allargamento mentre le altre cinque confederazioni calcistiche si sarebbero schierate al fianco di Infantino. Abbiamo avuto dialoghi costruttivi con il presidente dell'Uefa.

L'allargamento a 48 squadre del mondiale porterebbe ad 80 il numero di partite del torneo, e obbligherebbe uno o più altri paesi ad aiutare lo stato del Qatar ad ospitare i match di questa rassegna il cui via è programmato per novembre 2022. Prima di cantare vittoria, Infantino dovrà attendere una sola data: il 6 giugno, quando a Parigi verrà presa la decisione definitiva, dopo che la FIFA e il Qatar hanno presentato congiuntamente i nomi delle potenziali nazioni co-ospitanti al Congresso del corpo governativo. "Sono sicuro che nelle prossime settimane la discussione darà i suoi frutti".

Share