Amministrative Turchia: ad Ankara male il candidato di Erdogan

Share

Certo è che il Consiglio d'Europa "non è pienamente convinto che attualmente in Turchia ci sia l'ambiente elettorale libero e giusto che è necessario per elezioni genuinamente democratiche in linea con i valori e i principi europei" come ha affermato Andrew Dawson, a capo della missione di osservazione elettorale del Consiglio d'Europa per le amministrative in Turchia. Il partito del Sultano vince a livello nazionale, conquistando complessivamente il 51% dei voti. Ma perde nelle grandi città (in otto su dodici) tra cui Istanbul, Ankara che passano al Cumhuriyet Halk Partisi il CHP erede della tradizione laica di Ataturk e avversario dell'AKP del presidente. Gli elettori hanno punito il partito di Erdogan anche nella città industriale di Adana e nel polo turistico di Antalya.

Stamani è stato confermato invece l'ampio vantaggio del candidato dell'opposizione Ekrem Imamoglu su Binali Yildirim candidato dell'Akp. Non solo: il partito del presidente turco, l'Akp, ha deciso di contestare anche i risultati delle elezioni di tutti e 39 i distretti di Istanbul. "La perdita significativa di voti nelle città mentre si registra una crisi economica in Turchia ha ucciso l'innvincibilità di Erdogan", ha detto alla Dpa Wolfango Piccoli, co-presidente di Teneo Intelligence a Londra.

Brexit, Theresa May chiede un nuovo rinvio
Una Brexit senza accordo - ha ribadito Barnier - "non è mai stato il nostro scenario preferito". E in ogni caso con in mano la spada della minaccia delle temute elezioni anticipate .

Tria: "Crescita verso lo zero"
A quanto pare però anche il ministro dell'economia Giovanni Tria si schiera dalla parte dei pessimisti. Ora il sistema bancario italiano si è consolidato e gli npl si sono ridotti di molto, dimezzati".

Gattuso Milan, il tecnico ha le idee chiare su San Siro
Finì 6-5 e lo stadio non era bello, ma bellissimo. "Poi il secondo anello rese l'impianto più forte, più aggressivo". Questa volta il mio intervento sul blog non contiene un'analisi, una tesi da dimostrare, un'opinione da discutere.

"Qualcuno sta alimentando di nuovo la storia che 'è l'inizio della fine per Erdogan'".

In Turchia la disoccupazione supera il 10% ma tra i giovani raggiunge il 30%. L'inflazione ha toccato punte del 25% per attestarsi attorno al 20% negli ultimi mesi.

Share