Treviso, maestra con tubercolosi: batterio si "risveglia" dopo 30 anni

Condividere

Per quasi trent'anni ha covato a sua insaputa il batterio della tubercolosi che ora, improvvisamente, si è manifestato. Tutte le persone contagiate sono in trattamento farmacologico e stanno rispondendo bene alle cure. È quanto accaduto a Motta di Livenza, comune vicino Treviso, dove una maestra di una scuola elementare ha contagiato 36 persone, 10 delle quali si sono ammalate.

Le truppe di Haftar sono arrivate vicino a Tripoli
Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email. Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Spalletti: "Icardi titolare contro l’Atalanta? Vedremo, conta l’Inter non il singolo"
Sono belli non per caso, una squadra che in questi ultimi anni ha mantenuto un'identità da quando è arrivato Gasperini . Difficile il recupero di Lautaro Martinez e De Vrij: "Vediamo quello che succede in allenamento".

Primo sì al Codice Rosso, ma sulla castrazione la maggioranza si spacca
Soddisfatti i 5 stelle: "È un testo che guarda al futuro e che riconosce nuovi diritti alle vittime indifese di crimini atroci". E sulla volontà della Lega di riproporre il tema, ha chiarito: "Non è nel contratto di governo ".

Francesco Benazzi, direttore generale del presidio ospedaliero, ha dichiarato: "Fin dall'inizio di questa delicata vicenda abbiamo messo in campo tutte le nostre migliori risorse, affrontandola con un approccio a 360° gradi che contempla totale disponibilità e massima professionalità sul fronte medico-specialistico così come su quello psicologico e della comunicazione". I risultati dei controlli (il cosiddetto test di Mantoux) sono stati eclatanti: 10 malati di tubercolosi e trentasei persone positive al contagio. Nuovi test sono previsti intorno al 20 maggio per escludere il ripresentarsi della malattia e l'effettiva guarigione di chi l'aveva contratta. Il 95% di incidenza, molto superiore alla media, dato che la tubercolosi avrebbe tassi di contagio di circa la metà. La malattia si è manifestata dopo tanto tempo forse a causa di un'influenza o un'infezione che ha abbassato le difese immunitarie della donna, provocando il contagio di quasi una classe intera: su 22 alunni, 21 sono risultati positivi al contagio e quattro hanno mostrato i sintomi della malattia.

Condividere