Il bisnipote di Mussolini sospeso da Facebook

Share

Inizia da Latina la campagna elettorale di Fratelli d'Italia in vista delle elezioni europee e delle elezioni amministrative del 26 maggio 2019. Mussolini ha spiegato di essere stato bloccato dal social network fino all'11 di aprile, "pur non avendo scritto nulla".

"Dopo una giornata di insulto libero contro la mia persona e la mia famiglia".

"Qui l'unico discriminato - continua il bisnipote del dittatore italiano - sono io".

"Se la policy di Facebook è consentire foto a testa in giù, insulti, minacce di morte e di aggressioni e al contempo sanzionare una persona solo per il suo cognome, allora siamo messi malissimo", ha detto ancora il candidato di Fdi, riferendosi alla polemica tra Jim Carrey e Alessandra Mussolini per il post dell'attore con il Duce e Claretta Petacci appesi a testa in giù. Sui social però molti stanno criticando la scelta della Meloni di un candidato dal cognome così pesante.Lo stesso Mussolini ha denunciato un inconveniente nel creare la sua pagina Facebook: "Facebook mi chiede di creare il nome utente di questa pagina ma poi mi dice che l'uso del mio cognome non é consentito. E' inaccettabile. Sto valutando con i miei avvocati se iniziare un'azione legale", conclude Caio Giulio Cesare Mussolini. Giorgia Meloni avvia la campagna elettorale per le elezioni europee dal collegio in cui lo scorso anno è stata rieletta deputata.

Bernardeschi: "L’Ajax a Madrid ci ha stupito, ma voglio la Champions"
È la Champions , nessuno concede nulla, quindi dobbiamo fornire due grandi prestazioni per ottenere il risultato che vogliamo. Lo sa bene Federico Bernardeschi , che del 3-0 all'Atletico , è stato uno dei protagonisti assoluti.

Inter, Icardi all’esame San Siro. Per Maurito c’è l’ultima divisione da sanare
Non per dare più importanza del dovuto ad una figura con la quale da tempo avevamo scritto la parola fine. Durante le partite continueremo ad esprimerlo con i metodi ed i modi che riterremo più opportuni.

Orsi: "Roma impresentabile, serviva entusiasmo per vincere contro la Fiorentina"
Nicolò Zaniolo è certamente la stella più brillante nel firmamento di Ranieri . La mia volontà è questa, di incontrare la dirigenza, poi vedremo cosa avverrà.

Giorgia Meloni e Nicola Procaccini insieme auspicano "di portare il territorio pontino nel cuore di Strasburgo, difendendo e tutelando le istanze locali".

Questo signore si chiama "Caio Giulio Cesare Mussolini": pensavo ad uno scherzo di cattivo gusto, invece esiste davvero.

"Il suo curriculum parla da sé: dirigente di Finmeccanica, 14 anni da ufficiale di marina".

Share